Genius 35489 punti

La Motivazione

La motivazione è un processo mentale, interno, ma in rapporto con l'esterno, reversibile che è responsabile di specifiche variazioni comportamentali nell'uomo e negli animali.

- Comportamento appetitivo, atto consumatorio, fase di quiescenza:
1. Comportamento appetitivo: l’individuo cerca la strada per arrivare alla meta, provando comportamenti, esplorando.
2. L’atto consumatorio: l’azione che consente di arrivare all’obbiettivo.
3. Fase di quiescenza: il processo motivazionale smette di stimolare il comportamento.

- Basi biologiche della motivazione
Gli esseri viventi hanno necessità, esigenze biologiche, come nutrirsi, ripararsi dal caldo e dal freddo eccessivi, riposarsi, evitare il dolore. Si può pensare che queste esigenze provochino pressioni, spinte interne che fanno partire i processi motivazionali. Queste spinte interne possono avere precise basi biologiche, ravvisabili in attività nervose ed endocrine preordinate, appositamente predisposte.

- Bisogno e impulso:
Il bisogno è l’esigenza che l’organismo ha per ragioni biologiche.
L’impulso è la spinta che si crea quando il bisogno non è appagato.

- Motivazioni primarie
L’attività motivazionale si edifica nel corso dello sviluppo. Inizialmente è fatta di un numero limitato di motivazioni a sfondo biologico, sono le motivazioni primarie che si chiamano così perchè vengono prima e perchè fanno da fondamento alle altre.

- Il ruolo dell'apprendimento
Grazie all’apprendimento, non ci si limita a estendere un processo, motivazionale a situazioni non di bisogno, ma vengono acquisite esigenze e motivazioni nuove. Sono connesse ai bisogni biologici, ma non connaturate con l’individuo bensì apprese. A partire dal ristretto numero di motivazioni a sfondo biologico, l’individuo se ne costruisce una vasta gamma.

Registrati via email