Ominide 1660 punti

Solitamente le persone che soffrono di autolesionismo hanno diverse difficoltà che possono derivare, per esempio, dai problemi familiari, scolastici o dai problemi interiori. Le persone pensano che per migliorare queste situazioni sia meglio farsi del male, tagliandosi la pelle, ma in realtà non è cosi, autoconvincendosi che stiano agendo bene. Per prima cosa chi pratica l'autolesionismo deve capire che ha un problema, per poi riuscire a chiedere aiuto. Farsi male fisicamente è sbagliato, ma non ci si riesce a fermare.
Rendersi conto di tutto ciò è fondamentale per trovare una soluzione con qualcun'altro, perchè da soli è impossibile migliorare le cose. L'unico modo per risolvere il problema è fidarsi di quella persona che si è accorta del disagio e raccontargli cosa stia succedendo.

HAI BISOGNO DI ESSERE AIUTATO E DA SOLO NON CE LA PUOI FARE, MA INSIEME A QUALCUNO SI PUÒ

Sarebbe utile andare da uno psicologo esperto nelle problematiche degli adolescenti o da una persona fidata che possa indirizzare la persona in difficoltà in un luogo specifico. L'obiettivo principale è quindi quello di capire il significato del disagio, in modo tale da aiutare la persona colpita da questo a risolvere i propri problemi.

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email