Ominide 3857 punti

Aracnofobia - Disturbi d'ansia e fobie


L'aracnofobia è la paura dei ragni, è una delle fobie più presenti nella popolazione, ma non per questo va presa alla leggera. Può manifestarsi in forme lievi o più drastiche, che possono addirittura condurre l'individuo a veri e propri attacchi di panico, anche al solo pensiero dell'oggetto della propria fobia.
Nell'indagine delle cause dell'aracnofobia, alcuni studiosi sostengono che la paura può essere una matrice di causa evoluzionistica in quanto i ragni rappresentavano per l'uomo primitivo una minaccia, tuttavia, questa teoria non è ampiamente condivisa dalla comunità scientifica.
Nonostante ciò degli esperimenti costituiscono un punto a favore della teoria sopra esplicitata. Per esempio, è stato dimostrato che i bambini piccoli sono più veloci nel riconoscimento di ragni piuttosto che di scarafaggi o funghi.

L'aracnofobia può essere curata in brevi sessioni di terapia.
Una delle terapie più utilizzate è l'esposizione in vivo.

Si tratta di una terapia comportamentale che consiste nell'esporre la fonte della fobia all'individuo.
Si tratta di una terapia graduale che permette all'individuo di constatare che i ragni non consistono una minaccia, alla fine della terapia il soggetto sarà addirittura in grado di tenerli in mano.

Registrati via email