Apprendimento - Imitazione ed esperimento di Bandura

L'imitazione è la tendenza a riprodurre un certo comportamento osservato in un altro soggetto. Questa capacità si sviluppa molto presto nei bambini. Infatti, secondo lo psicologo svizzero Jean Piaget i piccoli sono in grado di riprodurre dei movimenti osservate in altre persone già dai primi mesi di vita e verso gli 8 mesi riescono a imitare anche le espressioni del viso. Verso i 15 -18 mesi compare l'imitazione differita che si verifica in un momento successivo all'osservazione che è fondamentale soprattutto nel gioco.
Nel 1961 lo psicologo canadese Albert Bandura (1925) radunò una settantina di bambini dai 3 ai 5 anni e li divise in tre gruppi. Il primo gruppo fu messo in una stanza per giocare dove c'era un adulto che aggrediva con un martello un pupazzo gonfiabile. Il secondo gruppo, posizionato in una stanza simile, era accompagnato da un adulto che ignorava completamente il pupazzo. Nel terzo gruppo invece, non c'era nessun adulto. In seguito i bambini vennero lasciati soli e mostravano atteggiamenti aggressivi nei confronti di altri giocattoli. Questo esperimento mostra come i bambini vedendo scene aggressive sono tendenti a riprodurle. Inoltre Bandura mostrò anche che i bambini riproducendo questi comportamenti vincevano una ricompensa, in questo modo si attua un rinforzo vicario cioè sostitutivo di una ricompensa vera e propria.

Registrati via email