Teemo92 di Teemo92
VIP 3655 punti

Innovazioni in campo pedagogico nell'umanesimo


Il fanciullo diviene soggetto, si lavora in modo da educare il fanciullo secondo le sue inclinazioni naturali. Le minacce e le percosse sono sconsigliate e ci si deve ricorrere solo con prudenza. Guarino Veronese è stato un maestro molto attento alle necessità del bambino. A Ferrara gli viene affidata l’educazione del figlio di Niccolò III, Leonello d’Este. Il suo modo d’insegnare somigliava a quello di un padre, era nemico dei metodi didattici medioevali e non sopportava l’apprendimento a memoria. Egli individuò tre gradi d’istruzione: elementare, media, retorica. Veronese intrecciava lo studio con attività sportive e momenti ricreativi. Questo nuovo approccio pedagogico fu ripreso da Vittorino da Feltre a Mantova. Gianfrancesco Gonzaga, signore di Mantova, lo scelse per educare i suoi figli.Gli fornì un’abitazione che trasformò in una scuola dove erano presenti sia ricchi che poveri, le ore di studio si alternavano con ore di gioco e sport. Vittorino da Feltre sapeva insegnare anche le arti del trivio e del quadrivio senza rendere pesante l’insegnamento e aiutava i più poveri nelle loro necessità.
La novità del secolo è anche la presenza dell’orologio posto in cima alla torre del palazzo comunale che scandisce e governa l’attività umana. Il giovane per inserirsi nel mondo del lavoro deve avere esperienza, curiosità, interesse per il nuovo e per lo sviluppo della scienza.
Hai bisogno di aiuto in Pedagogia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email