Eliminato 2152 punti

Come conservare la motivazione

E' probabile che nel corso della carriera scolastica ci sia capitato di avviare le attività di studio con una voglia di fare molto intensa, mossi dal desiderio di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. E' anche probabile che questa attività iniziale si sia in seguito trovata a fronteggiare ostacoli che non lasciavano intravedere vie d'uscita. In questi casi la sensazione che si può provare coincide con la voglia di fuggire di mollare tutto. Ovviamente non è facile mantenere la motivazione a un livello tale da consentire di portare a termine un compito. Questo capita soprattutto in quei momenti in cui si presentano degli ostacoli che possono derivare dalla propria condizione personale, dalla percezione della situazione in cui ci troviamo o dalle caratteristiche del compito e dei contenuti che stiamo affrontando. La motivazione iniziale può essere conservata e incrementata mediante il potenziamento e l'impiego delle risorse che abbiamo a disposizione, oppure mediante un intervento consapevole sugli ostacoli che possono presentarsi nel corso dello studio. Per mantenere o incrementare la motivazione è possibile agire su alcuni elementi.

Un primo accorgimento è dato dall'autorinforzo. Questo consente di intervenire su noi stessi a seguito di una valutazione che effettuiamo sulle nostre azioni in funzione dello scopo che ci siamo prefissati. In seguito a questa valutazione, possiamo sottolineare i punti di forza del nostro percorso attribuendoci il successo delle nostre azioni. Per coloro che preferiscono anche un riconoscimento più tangibile, nulla vieta di scegliere come autorinforzatore un premio concreto che decidiamo di conferirci per quanto si sta facendo. I premi autosomministrati agiscono significativamente sulla nostra motivazione sostenendola e dandole forza anche quando si presentano delle difficoltà consistenti. Un altro elemento che agisce positivamente sulla motivazione è la verifica del livello di avanzamento dei lavori al fine di rendersi conto del progressivo avvicinarsi alla meta stabilita. Il costante controllo influisce positivamente sul mantenimento della motivazione sia durante che al termine del percorso. Un rafforzatore della motivazione è senza dubbio la flessibilità, intesa come propensione a sperimentare nuove strategie e a rischiare di intraprendere altre vie senza avere il timore di abbandonare quelle già note. Non bisogna dimenticare poi che ciascuno di noi sente il bisogno si avere delle conferme dall'esterno sulle nostre attività.

Registrati via email