Genius 72174 punti

Prime Abilità motorie nel neonato

Il neonato, nel suo percorso evolutivo che si avvia dal momento della nascita, impara con evidente successo varie abilità e comportamenti di tipo motorio: acquisisce a pochi mesi la stazione seduta; inizia a spostarsi in quadrupedia attorno ai sette-otto mesi; attorno all'anno di età sperimenta la possibilità di alzarsi e deambulare.
Se i manuali di puericultura sono molto precisi nel fornire indicazioni al riguardo, meno lo sono i testi che si occupano dello sviluppo motorio del bambino nelle fasi successive alla prima infanzia. Infatti i comportamenti motori sopra elencati sono a tal punto eclatanti da non poter essere fraintesi; ma cosa dire dei comportamenti che invece si sviluppano nei periodi successivi secondo un percorso molto meno definibile in tappe organizzate?
Rispetto al passato, l'importanza che oggi viene riconosciuta all'evoluzione motorio-sportiva dei bambini rivela un nuovo atteggiamento verso il corpo e le sue manifestazioni motorie, nonché una rivalutazione dell'intelligenza corporeo-cinestesica, ossia della capacità di controllare e di dirigere il proprio corpo in attività motorie.
Gli studi e le osservazioni concrete realizzate sino a oggi forniscono alcune interpretazioni su molti aspetti dello sviluppo e dell'apprendimento motorio.
Alla luce di questi studi si possono individuare linee di tendenza e indicazioni di massima.

Registrati via email