Ominide 423 punti

Verismo

Negli ultimi decenni dell’Ottocento, artisti e letterati si trovano a vivere in una società travolta dal progresso tecnico-scientifico, che cambia modi di vivere e mentalità: In questo periodo nasce il Verismo

Verismo in Italia
Nell’ambito musicale il Verismo è inaugurato dall’opera Cavaliera rusticana di Pietro Mascagni, che mette in scena storie vere o comunque situazioni realmente prevedibili.

Verismo in Francia e Germania
In Francia l’opera verista aveva avuto il suo grande e incompreso precursore in Georges Biset, con la straordinaria Carmen. La Germania, invece non riusciva ancora a scrollarsi di dosso il teatro musicale e i miti wagneriani; soltanto i due musicisti Strass e Mahler se ne liberarono.

Impressionismo

L’impressionismo fu un movimento artistico prettamente francese assai diverso dal Verismo. Tale movimento fu presto ripreso anche da alcuni musicisti. Per i pittori si trattava di fermare sulla tela le impressioni fuggevoli che colpivano l’occhio: le forme si dissolvevano e i colori si frantumavano in mille sfumature luminose che conservano l’effetto della luce. L’impressionismo musicale francese rimanda essenzialmente a un nome: Claude Debussy. Creò un nuovo linguaggio musicale e fu il primo a inserire nella musica colta occidentale elementi assunti da altre culture. Tra i musicisti che si ispirarono si ricorda Ottorino Respighi e Ravel.

Registrati via email