Il Romanzo Storico

Elemento essenziale del romanzo storico è lo sviluppo continuo di eventi concatenati gli uni agli altri in modo tale da far comprendere che sono gli uomini responsabili e protagonisti della storia.
Romanzo storico---> <<Misto di storia e di invenzione>> cit. Alessandro Manzoni

CARATTERISTICHE PRINCIPALI
o Si sofferma sugli eventi politico-militari
o Descrive gli aspetti particolari della vita quotidiana
(comportamenti,mentalità,modi di vivere,rapporti sociali,..)
o I personaggi rivelano il loro volto più umano
o Ha valore essenziale il motore che dà inizio alla storia
o I vari episodi seguono generalmente un ordine cronologico
o Presenza di numerosi colpi di scena(riconoscimento di personaggi misteriosi,conversione spirituale di un “cattivo”)
o Lieto fine

TECNICHE NARRATIVE
Il narratore è esterno e narra in terza persona. Esso può intervenire e commentare le azioni dei personaggi.

TEMATICHE
Variano a seconda dell’epoca storica ma i temi più ricorrenti,oltre alla ricostruzione storica e amor patrio,ci sono i duelli e gli amori infelici. Essi si basano sempre su precise fonti storiche e le vicende vengono raccontate in chiave realistica.

ORIGINE E SUCCESSO DEL GENERE
Iniziatore del romanzo storico è l’inglese Walter Scott con <Ivanhoe> (1819),ambientato in Inghilterra al tempo delle Crociate. Scott ,inoltre,contribuì a fissare i temi e i modi di rappresentazione. (vedi pag. 53)

IL ROMANZO ITALIANO
Vero iniziatore del romanzo storico italiano è Alessandro Manzoni con <I Promessi Sposi> (1842 ultima stesura). Manzoni scelse questo tipo di romanzo per la forma,che meglio assicurava la fusione fra il reale dei fatti e il racconto “inventato”. Il Seicento milanese diventa il quadro di riferimento della narrazione manzoniana. L’ autore però non si sofferma a una serie di dati,bensì costruisce un montaggio dei fatti oggettivi.

DALLA RAPPRESENTAZIONE DELLA STORIA PASSATA A QUELLA DEL PRESENTE
Altri esempi di romanzo storico sono: <Le confessioni di un italiano> (1867) di Ippolito Nievo e <Certosa di Parma> (1839) del francese Stendhal,nei quali si avvertono delle prime novità sulla struttura narrativa. Alexander Dumas,autore de <I tre moschettieri> (1844) inaugura la nuova formula del Romanzo d’Appendice , come anche in <I misteri di Parigi> (1842) di Eugene Sue e Victor Hugo ne <I miserabili>.

ROMANZO STORICO E SOCIETA’
Protagonista del romanzo storico non è più l’eroe,ma la società con i suoi problemi,come ne <I miserabili> di Victor Hugo e in <Guerra e pace> di Lev Tolstoj. La storia,secondo una visione materialistica, è un fatale susseguirsi di cause ed effetti;di conseguenza lo scrittore rappresenta un processo di decadenza come ne <I Viceré> (1894) di Federico de Roberto e ne <I vecchi e i giovani> (1913) di Luigi Pirandello.

UN CASO LETTERARIO:IL GATTOPARDO
Il <Gattopardo> (1958) di Giuseppe Tomasi di Lampedusa è un romanzo storico “originale”. Ambientato in Sicilia al tempo dei Mille,sottolinea la caducità delle cose ed evidenzia con ironia il fatto che la delusione storica si possa ripetere nella vita di tutti i giorni. Dal libro,Luchino Visconti ha tratto un film.

IL RITORNO AL ROMANZO STORICO
Si ha nel 1974 l’opera <La storia> di Elsa Morante e <Il nome della rosa> (1980) di Umberto Eco.
L’interesse per il romanzo storico è presente ancora oggi.

Registrati via email