IPPLALA di IPPLALA
Mito 101142 punti

Il Romanticismo

Il Romanticismo è un movimento che ebbe le sue origini in Germania. Non si può dare una data di nascita precisa dato che la sensibilità romantica si era andata diffondendo.
Il movimento si afferma tra la fine del ‘700 e l’inizio del ‘800.

Etimologia: il termine “romantic” nasce in Inghilterra nella metà del ‘600 e sta a significare il genere letterario del romanzo. Il termine ha un’accezione negativa perché indica il carattere fantasioso della produzione letteraria. Era sinonimo di fantasioso, al di fuori della realtà. L’Illuminismo va ad accentuare questo concetto poi qualcosa di fantasioso è qualcosa di inutile.

Nel corso del secolo si stempera il valore negativo del termine e se ne sostituisce uno di grado positivo e si lega soprattutto al rapporto tra uomo e natura. Va ad indicare l’amore per gli aspetti selvaggi e malinconici per la natura.

Il termine "romants" è presente anche nella Francia del ‘700 e lo utilizza ad esempio Jean Jacque Rousseau per delineare lo stretto rapporto tra uomo e natura, i riflessi della natura sullo stato d’animo dell’uomo. L’uomo vede nella natura quasi la rappresentazione dei propri stati d’animo, vede sé stesso.
Al contrario dei movimenti culturali passati il romanticismo segna il primato del nord. Non nasce in Italia o in Francia, ma in Inghilterra ed in Germania.

La Germania all’inizio presenta maggior coscienza teorica del movimento, è più orientata cioè verso la politica e la storia, mentre in Inghilterra abbiamo una produzione letteraria e poetica già attiva. Nel 1797 Samuel Taylor Coleridge e William Wordsworth pubblicano un testo letterario intitolato “Lyrical Ballads”. In questa raccolta di poesie sviluppano temi romantici e si evince il rapporto dell’uomo con la natura. Vengono definiti “lagisti”.

Tra il ’70 e l’85 si costituisce un gruppo di intellettuali tutto teso a diffondere l’idea nazione e libertà tedesca contro l’ingerenza straniera. Come in Italia anche in Germania non c’è la realizzazione dell’indipendenza. Gli intellettuali cercano allora di diffondere l’idea di nazione.
All’interno di questo gruppo c’è il movimento artistico letterario chiamato “Sturm und Drang” (impeto e assalto) che punta l’attenzione soprattutto alle sensibilità di carattere irrazionale. Propongono il concetto di “arte per arte” , arte come frutto della passione che non deve rispondere a schemi precostituiti , ma solo a quello della spontaneità , del libero sentire dell’artista. Gli iniziatori sono i fratelli Friedrich e August von Schiller che si riunivano assieme ai letterati affini attorno alla rivista “Athenaeum”.

Registrati via email