Ester di Ester
Habilis 1800 punti

Positivismo: Saint Simon e Comte

Saint-Simon (1760-1825)
- recupera fondi per il miglioramento sociale
- organizza corsi popolari per la diffusione tecnico-scientifica
Nei suoi scritti delinea gli elementi necessari per la nuova organizzazione sociale della nascente civiltà industriale. Pubblica assieme al segretario Auguste Comte riviste come "L’Organizzatore" e "L’Industria", in cui segue il modello illuministico di attività pubblicistica indirizzata all’educazione sociale. Pubblica successivamente "il Nuovo Cristianesimo" e "Il Catechismo degli Industriali" che diverranno fonte di ispirazione per una vera e propria corrente di pensiero, organizzata in associazioni impegnate in campo politico, sociale e religioso.
Per un rinnovamento globale dell’umanità mette alla guida della società la classe produttrice, detta degli "industriali", che comprendeva sia i datori di lavoro, sia gli operai. Accanto agli industriali troviamo gli "scienziati" e i "tecnici", capaci di sviluppare e utilizzare il progresso del sapere ai fini di un miglioramento della vita collettiva.
L’educazione da lui, è vista come diritto di tutti e come strumento politico fondamentale per la trasformazione della società. L’educazione ha il compito di inserire l’individuo nella società. È a favore di un’educazione indiretta ovvero di una pratica educativa esercitata senza diretta imposizione di regole e di precetti da parte del maestro nei confronti dell’allievo, ma piuttosto ricorrendo alla mediazione dell’ambiente: l’educando imparerà grazie alla propria diretta esperienza con la realtà.

Auguste Comte (1798-1857)
È il principale esponente del positivismo francese. È l’autore del "Corso di filosofia positiva", considerato il manifesto del positivismo e in cui sancisce la nascita della sociologia come scienza. Egli suddivide la storia dell’umanità in tre stadi: teologico, metafisico e positivo. In quest’ultimo il sapere scientifico assume il ruolo di guida del progresso sociale. Sostiene l’educazione positiva, ovvero la pratica educativa che si ispira ai principi di un’organizzazione razionale degli apprendimenti, incentrata su criteri e contenuti di tipo scientifico.

Registrati via email