Genius 17364 punti

Il Naturalismo si affermò in Francia e interessò la letteratura, le arti figurative e la musica. Il movimento si basava sul principio secondo il quale l’opera d’arte doveva costituire un documento oggettivo della concreta realtà. Il primo ad usare il termine Naturalismo fu il critico francese Hippolyte Taine. Egli riteneva che la psicologia umana potesse essere trattata dagli autori dei romanzi con lo stesso rigore con cui gli scienziati classificano i fenomeni naturali.
Lo scrittore doveva risultare assente nella sua opera.
I maggiori esponenti della corrente naturalistica furono Jules, Emile Zola ed Edmound.
Zola fu l’esponente più rappresentativo, nei romanzi parlava di miseria e sfruttamento sul lavoro del proletariato.

Registrati via email