Il Romanticismo

Il Romanticismo è un movimento culturale-letterario europeo che si afferma tra la fine del ‘700 e gli inizi dell’800.
Il termine “ROMANTIK”, viene dall’inglese ed era entrato in uso già nel ‘600, ma con un significato del tutto diverso.
All’inizio,indicava narrazioni fantastiche, simile ai romanzi cavallereschi, poi assunse un valore dispregiativo e indicava temi e argomenti strani e assurdi, oppure paesaggi naturali inconsueti e pittoreschi che suscitavano emozioni.
Il significato del termine ROMANTIK, nel romanticismo,indica una meditazione, uno stato d’animo melanconico.
Per la prima volta fu introdotto da Rousseau.
Il movimento ha origine in Germania e in Inghilterra.

Origine Tedesca
In Germania, la nascita di questo movimento si fa coincidere con la pubblicazione della rivista “Das Atheneum” pubblicata nel 1798, fondata a Jena dai Fratelli Schlegel.

Il pensiero romantico tedesco fu influenzato dal filosofo Herder ed individua nel Medioevo, il momento in cui nasce la coscienza nazionale germanica, usando termini nuovi…romantici.
Gli stati d’animo scritti nel romanticismo vengono spiegati ne “Dei Dolori del Giovane Werther” di Goethe, dove si esalta il sentimento amoroso,la mediocrità dello stile della vita e il suicidio come massima libertà.

Origine Inglese
In Inghilterra, come manifesto del romanticismo,troviamo le “Lyrical Ballads”,scritte nell’800 da Wordsworth e Coleridge.

Origine Italiana
I primi autori ad assorbire la sensibilità romantica sono Alferi e Foscolo, ma si prende come data di inizio,il 1816, anno in cui viene pubblicata la rivista milanese “Biblioteca Italiana”, dove la francese Madame DeStäel pubblica un articolo intitolato “sulla maniera e l’utilità delle tradizioni”, nel quale vennero pubblicati gli spunti del Romanticismo.
Da questo aricolo,in Italia,si formano due fazioni opposte:
I Conservatori(Classicisti) come Vincenzo Monti e Pietro Giordani
E I nuovi poeti romantici come Silvio Pellico, Pietro Corsieri.
Questi si riuniscono intorno alla rivista “il Conciliatore”.
Gli autori romantici più importanti sono Leopardi,autore di poesia con un modo di vedere il romanticismo molto particolare e Manzoni.

Caratteristiche del Romanticismo

* ANTILLUMINISMO: l’interesse verso la ragione viene sostituito con l’interesse alla religione

* ANTICLASSICISMO: i classici,modelli usati dagli illuministi,vengono sostituiti da un nuovo modello che in realtà è solo frutto della fantasia
* FINE DEL COSMOPOLITISMO: il cosmopolitismo viene sostituito dal Nazionalismo(idea di Popolo-nazione).

Nonostante questi tre punti facciano pensare al romanticismo come un movimento scollegato dal ‘700,altri punti ne dimostrano il contrario:
* L’uomo borghese ha un rapporto più sentimentale.
* L’artista romantico è caratterizzato da sentimenti e passioni tormentate,caratterizzati da uno stato di insoddisfazione.
* Idea di genio: ossia una riesplosione dell’estetico. Relatività di bellezza e molto uso della soggettività.
* L’uomo vede i suoi limiti.

Registrati via email