Mito 2715 punti

La vita e le opere di Luigi Mercantini

Il 19 settembre 1821 nasce, a Ripatransone, Luigi Mercantini, poeta italiano.
Nel 1841, dopo aver studiato nel seminario di Fossombrone, diventa bibliotecario presso la Biblioteca comunale, comincia ad insegnare retorica e nel 1845 si sposa, ma, sfortunatamente, la moglie muore pochi mesi dopo le nozze, lasciando un profondo solco nell'autore.
Vicino alle riforme del Papa Pio XI, nel 1849 partecipa alla difesa di Ancona contro gli Austriaci e, dopo l'esito negativo dell'azione, si reca in esilio a Corfù a Zante, dove conosce altri illustri esuli, come Niccolò Tommaseo e Gabriele Pepe.
Torna a Torino nel 1852, due anni più tardi diventa docente di letteratura italiana e nel 1856 è direttore della rivista La donna, tra i cui collaboratori c'è anche Niccolò Tommaseo. Conosciuto Giuseppe Garibaldi, dal quale è esortato a comporre un inno, si adopera per esaudire il desiderio della canzone e compone Canzone italiana, meglio nota come Inno di Garibaldi.
Del 1865 è la sua nomina a docente di Letteratura Italiana presso l'Università degli Studi di Palermo, città nella quale si spegnerà il 17 novembre 1872.

Registrati via email