Genius 17364 punti

Durante la guerra per la liberazione della Lombardia, una mattina del mese di Giugno un gruppo armato di piemontesi si dirigeva verso un nuovo territorio. Arrivarono in una casetta dove si trovava un ragazzo che toglieva la corteccia a un bastoncino. Appena il ragazzo vide i cavalieri buttò il piccolo bastoncino e scappò, ma purtroppo venne fermato dall’ufficiale che gli domandò il motivo per il quale non era fuggito con la sua famiglia. Il ragazzo gli disse che non aveva una famiglia ed era rimasto proprio lì per vedere la guerra.
L’ufficiale fece salire il ragazzo sopra un albero per vedere se ci fossero nemici. Il ragazzo disse all’ufficiale che vedeva 2 uomini a cavallo, a circa mezzo miglio, e a destra vicino il cimitero disse di vedere un qualcosa che luccicava.
Improvvisamente si sentirono diversi colpi d’arma da fuoco e si vide il ragazzo cadere dall’albero; l’ufficiale disse tristemente che il giovane morì da eroe e lo coprirono con la bandiera tricolore, lo salutarono ed andarono via. Poco dopo arrivarono i bersaglieri e videro il corpo del ragazzo coperto dalla bandiera e lo salutarono anch’essi, lanciandogli dei fiori.

Registrati via email