Mito 2715 punti

La vita e le opere di Edmondo De Amicis

Pedagogo e scrittore, Edmondo De Amicis nasce a Oneglia il 21 ottobre 1846; studia a Cuneo e frequenta il liceo nel capoluogo piemontese.
Luogotenente, ammira come pratica educativa, l'arte militare; a tal proposito pubblica nel 1868 La vita militare, composta a Firenze.
Lasciato l'esercito diviene inviato per la Nazione, inizia così la sua vasta produzione, inaugurata proprio dai libri di viaggio:
* Spagna (1872)
* Ricordi di Londra (1873)
* Olanda (1874)
* Marocco (1876)
* Costantinopoli (1878)
* Ricordi di Parigi (1879)

L'opera più famosa, alla quale è maggiormente legata la sua fama di scrittore, è sicuramente Cuore, romanzo pubblicato dall'editore Treves, in data 17 Ottobre 1886; tema di fondo sono gli ideali del Risorgimento italiano, il che valse il suo grande successo, sebbene non mancarono le polemiche, in particolare, per voce dei Cattolici, a causa della mancanza dei precetti religiosi nel romanzo.
Negli anni successivi, l'autore si avvicina al socialismo, echi di questo cambio di indirizzo riecheggiano nella produzione successiva:
* Sull'oceano (1889)
* Il romanzo di un maestro (1890)
* Amore e ginnastica (1892)
* Questione sociale (1894)
* Maestrina degli operai (1895)
* La carrozza di tutti (1899)

Riceve, in seguito, l'onore di divenire socio dell'Accademia della Crusca (1903). Seguono gli ultimi anni della sua produzione, che si conclude con L'idioma gentile (1905), Ricordi d'un viaggio in Sicilia (1908) e Nuovi ritratti letterari e artistici (1908).
Muore a Bordighera l'11 Marzo 1908, dopo aver accusato il duro colpo del suicidio del figlio ventiduenne, stremato dai continui litigi tra l'autore e la moglie Teresa Boassi.

Registrati via email