Università? Mai più fuori corso

L'incubo dell'Università italiana è quello del fuori corso, diventato sempre più clamoroso dall'introduzione della riforma del 3+2. Ecco, invece, un'università in cui a laurearsi in tempo è il 90% dei ragazzi.

francesca_fortini
E io lo dico a Skuola.net

Università italiane: il ritratto dello studente fuori corso. Alla John Cabot questo non succede
Il fuori corso è una triste realtà delle nostre università, quando non ci si riesce a laureare nel periodo regolarmente previsto dal corso di studi. Questo ritardo nella laurea ha altre ripercussioni tra cui maggiori tasse universitarie e un ingresso ritardato nel mondo del lavoro. Eppure ci sono realtà universitarie anche in Italia dove il fuoricorso praticamente non esiste. La John Cabot University di Roma ne è un esempio.

MAI PIU’ FUORI CORSO - Alla John Cabot University il 90% degli studenti italiani si laurea nei tre anni previsti e addirittura una buona parte di quel rimanente 10% anche prima dei tre anni attraverso lo studio durante le sessioni estive. Infatti, alla John Cabot, come in altre università americane, c’è la possibilità di seguire i corsi e dare i rispettivi esami anche durante le sessioni estive, che sono facoltative e si aggiungono ai regolari semestri universitari. In questo modo ci si anticipa degli esami o si ha la possibilità di avere un semestre meno impegnativo nel quale dedicarsi allo stage o al lavoro in prossimità della laurea.

QUALE IL SEGRETO? - Il segreto del laurearsi in tempo deriva soprattutto dalla chiara progressione degli esami e dalla struttura del sistema accademico. A detta di Sofia, studentessa all’ultimo anno di Scienze della Comunicazione, gli ingredienti che aiutano gli studenti sono “frequenza obbligatoria, la partecipazione attiva richiesta (e valutata) e le prove scritte somministrate durante il semestre”. Questo rende di fatto impossibile “rimanere indietro” con i contenuti del corso.

IL TUTOR AL TUO FIANCO - Christine, italo-americana, trova che ad essere molto utile sia il poter contare su un tutor accademico. Infatti, ogni studente della John Cabot University ha a disposizione un tutor di facoltà che lo aiuta nel definire il piano di studi e nella scelta degli esami facoltativi così da fare in modo che il carico di lavoro sia sempre bilanciato e che lo studio progredisca regolarmente. Alla John Cabot gli studenti possono contare su una rete di centri di tutoria che vanno da lingue straniere (francese, spagnolo, cinese e russo) a matematica, finanza, statistica, italiano e inglese. Insomma, ogni studente può contare su centri e professori di supporto per cui lo studente deve aggiungere “impegno e passione per riuscire a livello universitario e nella vita”.

Vuoi sapere di più sulla John Cabot University? Scarica la brochure!

Registrati via email
In evidenza