Il sogno americano diventa una realtà

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

il sogno americano è diventato realtà per 43 studenti della John Cabot University

Il sogno americano si realizza per 43 studenti italiani della John Cabot University di Roma. Si sono infatti laureati in una commovente cerimonia di laurea e ora si preparano per le sfide future che li attendono a Oxford, New York, Londra e Maastricht. E sì, perché molti di questi ragazzi, che provengono da tutta l’Italia, hanno iniziato il percorso di studi alla John Cabot, alcuni senza sapere bene l’inglese, ma con la convinzione di voler studiare in un ambiente internazionale, dinamico e molto meritocratico per fare la differenza nel mondo di domani.

LAVORARE SUBITO DOPO LA LAUREA - Alcuni studenti italiani scelgono di lavorare subito dopo la laurea. Per esempio, Paola, Sharon, Helena e Alina hanno già firmato contratti di lavoro con noti marchi di abbigliamento e un gruppo alberghiero internazionale, e lavoreranno sia in Italia che all’estero.

LEONARDO: DOPO LO STUDIO ANCORA STUDIO, MA AD OXFORD! - Altri studenti hanno scelto di continuare gli studi. Leonardo, di Roma, inizierà un Master ad Oxford dopo il percorso alla John Cabot. Una scommessa fatta con se stesso e … vinta! Leonardo ha studiato duramente nei tre anni alla John Cabot, laureandosi in Affari internazionali con il massimo dei voti e facendo ben due stages all’Ambasciata americana e alla Camera dei Deputati.

FEDERICA, IL SOGNO DI SPOSTA A NEW YORK - Come Leonardo, anche Federica si è trasferita da Torino per inseguire il suo sogno, ed è ora pronta per iniziare un Master alla Columbia University di New York. Laureata in Italianistica con una specializzazione complementare in Psicologia, Federica è un esempio tipico dello studente John Cabot. Fin dal primo semestre in università ha approfittato di tutte le opportunità per arricchire il suo curriculum. Da un lato ha partecipato al programma studio-lavoro svolgendo due lavori, nell’Ufficio ammissioni e nel centro di tutoria. Dall’altro, ha studiato all’estero, alla New School di New York, tra le più prestigiose (e costose) università americane per le materie umanistiche. Ma grazie all’accordo di gemellaggio della John Cabot con la New School, ha pagato solo la retta John Cabot, molto ridotta rispetto a quella americana, trasferendo in America la borsa di studio John Cabot per merito accademico. Ci sono poi gli studenti che scelgono un iter del tutto inusuale, come per esempio le due studentesse che sono state accettate nel prestigioso corso di specializzazione in Economia e Gestione dell’arte offerto da Christie’s a Sotheby’s, che si tiene a Londra e a New York.

IL SOGNO ALLA JOHN CABOT DIVENTA REALTÀ - Insomma, quello della John Cabot è un percorso universitario premiante e ricco di soddisfazioni e traguardi per i suoi laureati, che a 22 anni possono ben dire di avere già raggiunto mete importanti e trasformato in realtà i loro sogni.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta