I 10 migliori atenei dove studiare Ingegneria

I 10 migliori atenei dove studiare Ingegneria

Hai già deciso che l'Ingegneria sarà la tua vita? Ti senti un vero Nerd e non puoi fare a meno di dimostrarlo in ogni occasione? Allora non resta che informarti su quali università facciano al caso tuo: in fin dei conti ci dovrai studiare per 5 lunghi anni, fino alla tanto agognata laurea. Ecco quindi la classifica targata Censis 2016 sui migliori atenei statali per l'area di Ingegneria per l' anno accademico. Due i principali parametri di valutazione utilizzati: il livello raggiunto per quanto riguarda la "progressione di carriera" degli studenti e i "rapporti internazionali" che l'università è riuscita a stringere. Ecco, dunque, quali sono le prime della classe.

10. Università degli Studi di Bologna e Università degli Studi di Brescia


Al decimo posto della classifica Censis troviamo, a pari merito, 2 atenei: L'Università "Alma Mater" di Bologna e l'Università di Brescia. Ma anche se hanno lo stesso punteggio complessivo - 92.5 punti - si differenziano molto tra loro. L'università degli studi di Bologna, infatti, risulta essere migliore per le carriere dei laureati (dove ottiene 98 punti) mentre sembra più carente nei rapporti internazionali (in cui ha 90 punti). L'Università di Brescia, al contrario, va meglio per la dimensione internazionale (valutata ben 101 punti) ma segna il passo sul fronte carriere (solo 87 il suo punteggio).

9. Università degli Studi di Siena


Leggero passo indietro per l'Università degli Studi di Siena: nel 2015 arrivò ai piedi del podio, quest'anno si deve accontentare della non posizione. Il suo punteggio medio è di 99.5 punti, così distribuiti: 104 punti per i "rapporti internazionali", che restano il suo punto forte; 86 punti per la "progressione di carriera", probabilmente l'aspetto che la trascina in basso nel 2016.

Sei una futura matricola? Ecco le 5 regole da seguire per sopravvivere all'università!


7. Università degli Studi di Pavia e Università degli Studi di Trento


Scorrendo la graduatoria 2016/2017 delle migliori facoltà d'Ingegneria delle università statali italiane, stilata dal Censis in collaborazione con La Repubblica, troviamo un altro ex aequo. Al settimo posto troviamo appaiate - con 96 punti totali - l'Università di Trento e l'Università di Pavia. Anche in questo caso ci sono, però, delle differenze. in ogni caso entrambe gli atenei brillano per il parametro "progressione delle carriere": va meglio a Trento, dove viene valutata 103, mentre a Pavia ottiene 98 punti. Sul fronte "rapporti internazionali", invece, il rendimento migliore è quello di Pavia (94 punti), laddove Trento deve accontentarsi di 89 punti.

5. Università degli Studi di Parma e Università degli Studi di Ferrara


Ennesimo pari merito a metà classifica. La quinta posizione se la dividono due atenei emiliani: l'Università degli Studi di Parma e l'Università degli Studi di Ferrara. Entrambi gli atenei sfiorano quota 100, raccogliendo 99 punti complessivi. E, più o meno, si equivalgono anche nei due aspetti analizzati dalla ricerca. A Parma regna la regolarità: 99 punti sia per "progressione di carriera" degli studenti sia per "rapporti internazionali". A Ferrara sembra essere migliore la sua dimensione internazionale (che vale 101 punti) mentre il peso delle carriere dei laureati si ferma a 97 punti

3. Politecnico di Milano e Politecnico di Torino


Sarà una coincidenza ma il 2016 sembra essere proprio l'anno delle coppie. Almeno così dice la graduatoria del Censis sulle migliori università statali italiane in cui studiare Ingegneria. Dal quinto posto saliamo direttamente sul podio dove troviamo appaiate - con 99,5 punti di media - due politecnici, luoghi forse deputati più di altri all'insegnamento delle discipline tecniche. Ecco quindi che il Politecnico di Milano e il Politecnico di Torino finiscono per avere la stessa valutazione. L'ateneo lombardo eccelle per la "progressione delle carriere", aspetto per cui ottiene 110 punti, il risultato massimo. Anche in Piemonte, però, le carriere dei laureati non sono così male: in questo caso il punteggio 106. Decisamente peggio, in entrambe i casi, i "rapporti internazionali": Torino si ferma a 93 punti, Milano addirittura non va oltre 89 punti.

2. Università degli Studi di Trieste


Grande balzo in avanti per l'Università di Trieste che lascia il decimo posto di dodici mesi fa per proiettarsi fino in seconda posizione. La "forza" dell'ateneo triestino risiede soprattutto nelle prospettive di carriera che può dare ai propri studenti: 104 sono i punti della sua valutazione in quest'ambito. Avrebbe forse potuto ambire anche al vertice della classifica se non si fosse fermata a 93 punti per i "rapporti internazionali".

1. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia


E la medaglia d'oro a chi sarà andata? Nessuna suspance, visto che rispetto al 2015 non ci sono variazioni. Al primo posto della classifica dei migliori atenei pubblici d'Italia per studiare Ingegneria, si conferma l' Università di Modena e Reggio Emilia, con 103.5 punti di media. Il suo segreto è sempre quello: i "rapporti internazionali", aspetto che gli vale il punteggio massimo (110 punti); molto buona anche la "progressione delle carriere", valutata 97 punti.

Qui la classifica completa Censis-La Repubblica 2016 delle migliori università statali italiane dove studiare Ingegneria:

classifica censis 2016 ingegneria

Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
Non perdere l'ultima puntata della stagione!

Anche la Skuola Tv va in vacanza. Mercoledì prossimo infatti, ci sarà l'ultima puntata...tranquillo perchè dopo l'estate torneremo!

28 giugno 2017 ore 16:30

Segui la diretta