Dopo il diploma? 5 motivi per diventare designer

foto di 5 buone ragioni per diventare designer dopo la maturità

Il Design è parte fondamentale dell'economia italiana. È uno dei mestieri del futuro, il naturale sbocco per menti creative e brillanti. A spiegarci di cosa si tratta e perché i neo diplomati dovrebbero tenere in seria considerazione questo indirizzo di studi sono il professor Ely Rozenberg, docente di Industrial Design allo IED di Roma, e Gerardo Antonio Catapano che allo IED si è appena diplomato. È grazie a loro che possiamo darvi 5 buoni motivi per scegliere la strada del Design dopo il diploma di maturità.


#5. PERCHÈ TUTTO È DESIGN

foto di tutto è design

Si parla di Design per indicare l’insieme di tutte quelle attività necessarie alla progettazione e, successivamente, alla realizzazione di oggetti e/o servizi complessi, sia di tipo materiale che di tipo concettuale. Per farla breve, tutto quello che indossi in questo momento, ogni cosa che stai utilizzando, tutto ciò che ti circonda è frutto del lavoro di designer, dalle scarpe che porti ai piedi, alla grafica del sito che stai visualizzando, al videogame con cui giochi, all’app con cui stai ascoltando musica sul tuo smartphone, passando per la sedia o il divano sul quale sei seduto. Ecco perché i rami del Design sono molteplici, toccano tante aeree e capacità e vanno sotto tanti nomi diversi.

Alcuni esempi:

- Design delle auto

- Design della moda

- Design di accessori e scarpe

- Design del gioiello

- Design industriale

- Design del prodotto

- Design dei media digitali

- Design dei trasporti

- Design degli interni


#4. PERCHÈ L'ECONOMIA ITALIANA GIRA INTORNO AL DESIGN

foto di economia e design

Il prof. Rozenberg ha parlato chiaro: "Il Design è parte dell'economia italiana che a sua volta, come sua immagine culturale, gira intorno al Design". Ormai è sempre più evidente: insieme alla moda, il Design è uno dei baluardi del Made in Italy. E la rivoluzione digitale che stiamo vivendo influisce su una serie infinita di prodotti e servizi in cui il designer può, anzi deve, inserirsi per aggiornare, migliorare o creare prodotti sempre più efficienti, moderni e attuali. Insomma, che si rinnovano continuamente.

#3. PERCHÈ ANCHE GLI OGGETTI COMUNICANO

foto di oggetti che comunicano

"Avete mai sentito parlare dell'Internet of Things? - continua Rozenberg - È l'Internet delle cose, grazie al quale i prodotti possono comunicare con altri prodotti o con i consumatori". Lo scopo di questa comunicazione? Raccogliere informazioni in tempo reale per costruire prodotti sempre migliori.

Ascolta i consigli dello IED

#2. PERCHÈ LA TUA PASSIONE DIVENTA IL TUO MESTIERE

foto di passione che diventa il tuo mestiere

Soprattutto se questa passione ha a che fare con la creatività, con l'arrivare lì dove nessuno è mai arrivato prima. Come ha fatto Gerardo, che ha creato la sua startup proprio mentre era ancora uno studente tra i banchi dello IED, l'Istituto Europeo di Design. E che aveva proprio lo scopo di trasformare una sua passione per la comunicazione in una professione. Così, un bel giorno ne ha parlato con i suoi compagni di studi. Ah, ora questi compagni sono i suoi colleghi.

#1. PERCHÈ TI SPINGE A TIRARE FUORI IL MEGLIO DI TE

foto di dare il meglio di sè

Lo abbiamo detto e ridetto:  i designer agiscono nel momento in cui capiscono cosa può migliorare la tua vita. Creando quindi prodotti e servizi sempre migliori. Ecco perché la creatività fa da padrona in questo mestiere. Un mestiere, quello del designer, che ti porta ad aspirare sempre a qualcosa di meglio, che non ti permette di affossarti o - peggio - di rimanere fermo.

Vuoi saperne di più sul Design e su come lavorare con la creatività? Fai un salto agli open day IED il prossimo 16 luglio!

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta