Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Influenza A(H1N1): Quando chiudere le scuole?

News contenente le norme fondamentali del documento inviato in accordo dal Ministero della Salute e dell'Istruzione agli uffici Scolastici.

Francy1982 | Segui su Google+ - 04 novembre 2009 26 commenti
E io lo dico a Skuola.net
Tempo fa il Dott. Mario Figoni dell'Ospedale Cotugno di Napoli (uno dei più importanti in Italia per la cura delle malattie infettive) è intervenuto su Skuola.net in qualità di esperto per rassicurarci sulla diffusione dell'influenza A di cui tanto si parla in questo periodo (clicca qui per leggere l'intervista).

CONTAGIO NELLE SCUOLE -
Il rischio del contagio in una scuola è minimo, ma si sa che negli ambienti affollati è sempre bene essere più prudenti, è per questo motivo che il 18 settembre il Ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini e il viceministro della Salute, Ferruccio Fazio hanno firmato un documento con le principali indicazioni sanitarie e amministrative da seguire nel caso in cui il virus A/H1N1 dovesse diffondersi nelle scuole. Tale documento non è rigoroso, ma si riserva il diritto di esaminare la situazione nel suo evolversi, quindi si apre ad eventuali modifiche e intende valutare caso per caso.

QUANDO CHIUDERE LA SCUOLA - Se segnalato dalle autorità sanitarie l'influenza suina potrebbe far chiudere le scuole italiane. Questo è quanto emerge dal suddetto documento. Sarà il sindaco di ogni comune ad interagire con i vari dirigenti scolastici e insieme decideranno se sia il caso di sospendere l'attività didattica. Naturalmente è prevista la chiusura delle singole scuole solo in casi particolarmente gravi di diffusione del virus.

COME CHIUDERE LA SCUOLA - Deve esserci una precisa segnalazione da parte dell'ASL, dopo la conferma del rischio effettivo. A questo punto è il sindaco del comune che decide, d'accordo con il dirigente scolastico della scuola interessata, di bloccare l'attività didattica. La scuola non rimarrà chiusa per un periodo prefissato, ma i tempi di sospensione saranno decisi in relazione alla diffusione della malattia. Gli insegnanti e il personale potranno comunque accedere alla scuola.
Naturalmente, nel caso in cui l'influenza A diventasse una pandemia, ancora prima della chiusura è prevista la sospensione di tutti gli eventi di massa che potrebbero diffondere maggiormente il contagio quali gite o assemblee.

PREVENIRE DA SUBITO - Queste sono le regole generali (da prendere in considerazione in caso di pandemia) presenti nel documento firmato dal Ministro Mariastella Gelmini e inviato a tutti gli uffici Scolastici Generali. Indipendentemente dalla Pandemia già da adesso potete iniziare la vostra prevenzione nelle scuole attraverso delle semplici, ma essenziali regole comportamentali utili per preservarvi da ogni tipo di influenza:
- igiene personale: è importante tenere le mani sempre pulite, coprirsi bocca e naso quando si ha la tosse o si starnutisce e buttare i fazzoletti usati senza collezionarli nella tasca!
- riguardarsi: è importante rimanere a casa quando si sentono i primi sintomi influenzali e ritornare a scuola solo uno o due giorni dopo la scomparsa della febbre (salvo diversa indicazione del medico).
- segnalare i sintomi: se i vostri sintomi influenzali sono accomunabili a quelli dell'influenza A, contattate il vostro medico di famiglia in modo tempestivo.

Influenza A(H1N1) che ne pensate? Dite la vostra sul Forum

Francesca Dominici
Contenuti correlati
Accedi con Facebook
Registrati via email