Università a rischio chiusura

Cristina Montini
Di Cristina Montini

finanziamenti università

Università a rischio chiusura: il decreto Milleproroghe potrebbe mettere sul lastrico molti atenei che, senza i finanziamenti finora ricevuti, avrebbero serie difficoltà a pagare gli stipendi al personale.

PAURA PER GLI ATENEI ITALIANI - Il decreto Milleproroghe è stato approvato al Senato e ora dovrà passare alla Camera, ma già ha creato problemi e preoccupazioni: tutti gli atenei, o quasi, sono i fibrillazione per la mancata previsione degli sconti che venivano fatti alle Università per il calcolo delle spese del personale. Il rischio è il tracollo finanziario di molte università italiane.

NIENTE SCONTI PER GLI STIPENDI - Questi sconti che non vengono contemplati nel Milleproroghe permettevano, alle università con strutture ospedaliere, di sottrarre dal totale delle loro spese gli stipendi del personale medico e gli scatti stipendiali e da qui poi veniva calcolato il Fondo di finanziamento ordinario (FFO) che il Ministero dell’istruzione erogava agli atenei ogni anno.

RISCHIO: SUPERARE IL 90% - Senza questo sconto, molte università rischiano di superare il limite massimo consentito per le spese del personale, ovvero la quota del 90% del finanziamento erogato. E così, con i conti in rosso, molte università bloccheranno le assunzioni o arriveranno addirittura a chiudere. La speranza, ora, è che gli sconti vengano ripristinati in sede di discussione alla Camera.

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta