A quale facoltà ti iscriverai il prossimo anno?

Cristina Montini
Di Cristina Montini

scegliere facoltà universitaria

Dopo il periodo di pausa estiva, molti dei ragazzi diplomati a luglio inizieranno una nuova importante esperienza, quella dell’università: la maggior parte si iscriverà a facoltà sanitarie e scientifiche.

MEDICINA E AREA SANITARIA LE PIÙ DESIDERATE - Da un sondaggio proposto da Skuola.net, A quale facoltà ti iscriverai il prossimo anno?, risulta che il 26,3% dei neodiplomati ha intenzione di iscriversi ad una facoltà dell’area sanitaria: medicina, la più ambita, ma anche infermieristica, radiologia, laboratorio biomedico ecc., risultano tra gli studi più gettonati.
Bene anche le facoltà scientifiche, anche se in misura minore rispetto all’area sanitaria. È il 20,8% dei ragazzi ad avere l’ambizione di diventare ingegnere, architetto, fisico o matematico.

LAUREE UMANISTICHE AL RIBASSO - Continuano a stimolare interesse anche le facoltà ad indirizzo sociale. Un buon 19,8% di studenti considera studi come giurisprudenza, economia, psicologia o scienze politiche, un buon investimento per il proprio futuro professionale. Poco più distanti le facoltà umanistiche a cui si iscriveranno il 17,9% di coloro che hanno preso la maturità il mese scorso.

E CHI NON VA ALL’UNIVERSITÀ', CHE FA? - In base a quanto risulta dal sondaggio, quindi, sono pochi i ragazzi che non opteranno per alcuna formazione accademica. Solamente il 15,2% si orienterà per una formazione alternativa a quella universitaria, scegliendo tra le varie possibilità offerte da ogni regione per permettere ai ragazzi di “imparare un mestiere”, oppure ha deciso di entrare direttamente nel mondo del lavoro. È questo il caso di chi, una volta diplomato, non ne vuol più sapere di libri ed appunti, o al contrario, ha già acquisito durante i 5 anni delle superiori una preparazione tecnica e professionale che gli permetterà di intraprendere subito la ricerca di un lavoro qualificato o, quantomeno, desiderato.

QUELL’AGOGNATO PEZZO DI CARTA! - Tuttavia, il fatto che la gran parte dei ragazzi si iscriverà ad una facoltà universitaria, nonostante il gran numero di laureati disoccupati che si registra in questi anni, dimostra che per molti ottenere la laurea sia ancora una delle chiavi per il successo professionale. O forse, ci si è semplicemente resi conto che, anche se il “pezzo di carta” non sarà sufficiente ad assicurare il posto di lavoro, una preparazione culturale più elevata è sicuramente uno strumento in più per raggiungere una certa soddisfazione professionale.

PREPARATI AI TEST DI INGRESSO - Quindi, per chi la sua scelta l’ha già fatta e ha il desiderio di iscriversi ad una facoltà ad accesso programmato o, comunque, avete deciso di frequentare una delle tante facoltà a numero chiuso per le quali l’Ateneo ha organizzato dei test per accedervi, vi consigliamo di prepararvi bene per riuscire a superare i test di ammissione. E oltre ad esercitarvi con le simulazioni e le prove degli anni precedenti, ripassate con con gli Appunti di Skuola.net oppure chiedete aiuto al Forum.

E tu, a quale facoltà ti iscriverai il prossimo anno? Lascia un commento.

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta