Prof insulta studenti su Facebook: cerebrolesi

professoressa università di Bergamo insulta gli studenti su facebook ma nega

Non solo i ragazzi si sfogano sui social. Infatti il 4 Gennaio, a pochi giorni dal rientro dalle vacanze di Natale, appare su Facebook il post che annuncia agli studenti dell’Università di Bergamo che l’8 gennaio saranno riconsegnati i compiti di Diritto Penale, corretti dalla prof Alessandra Szego. Peccato che il post apparso sul profilo della stessa professoressa si concluda con la poco elegante frase “Trasferitevi in Calabria. Avrete un futuro scintillante di consigliori della ‘ndrina. Perché qui non c’è più posto per voi, cerebrolesi”. Così, esplode un terremoto nella facoltà di Giurisprudenza ma, come è apparso, il post è improvvisamente scomparso ieri 8 gennaio alle 16:30. La prof, poi, sostiene di non saperne niente. E’ stato il gesto di una docente arrabbiata e nemica del sud o lo scherzo di qualche studente burlone?

post insulti prof

NON SOLO UN POST

- Le forti parole incriminate affiancano il link di un famoso spezzone del film Full Metal Jacket che suggerisce un ironico parallelo della prof con il famigerato sergente Hartman. Ma per alcuni studenti, intervistati dal Corriere di Bergamo, questo non è un gioco, bensì una realtà quotidiana che dura da mesi: “È terribile che un’insegnante scriva queste parole - dice uno studente, anonimo perché teme ripercussioni –“ Anche in classe la professoressa usa spesso toni inappropriati e ci dà dei “calabresi”. Da quando è iniziato il semestre, a settembre, il clima a lezione è diventato sempre più pesante. Ma il colmo è arrivato con quella frase su Facebook, in cui ci intimava di andare in Calabria a fare i consiglieri della ‘ndrangheta perché qui non c’è posto per cerebrolesi come noi. È profondamente offensivo, siamo sconcertati”.

NON NE SO NIENTE

– Sembra cadere dalle nuvole la professoressa Zsego, che sostiene che, nel periodo della pubblicazione del post, si trovava in viaggio e non ha visitato il suo profilo Facebook. A quanto sostiene, non è stata neanche la sua mano a cancellarlo. “Quelle parole non le ho pubblicate io e non le ho nemmeno cancellate. Quel post non l’ho mai visto e credo l’abbiano messo gli studenti che sono risultati insufficienti all’ultimo compito scritto, per una ritorsione nei miei confronti.” E il clima di terrore e gli insulti in aula di cui parlano gli studenti? “Succede, come è normale, che ogni tanto alzi la voce per sgridarli. Un giorno ho ripreso quelli seduti nelle ultime file perché erano stati i loro stessi compagni, seduti davanti, a dirmi che per il vociare in fondo all’aula non riuscivano a seguire la lezione. Però gli insulti mai

LA PRESIDE INDAGA

– La preside di facoltà Barbara Pezzini, a cui gli universitari si sono rivolti per questi comportamenti offensivi nei loro confronti da parte della professoressa, sostiene di voler approfondire il caso: “Mi serve tempo per dare risposte a questa vicenda. L’episodio in sé, così come me l’hanno raccontato gli studenti, presenta indubbi profili di allarme, ma prima di tirare conclusioni affrettate bisogna contestualizzarlo. È doveroso muoversi con una certa attenzione, con questa docente non avevamo mai avuto problemi". La Zsago ha insegnato anche a Tor Vergata e a Catania prima di approdare a Bergamo nel 2007, ma sembra che con questi ragazzi non vada proprio d’accordo: oltre al post, infatti, gli studenti hanno mostrato alla preside alcune mail della prof considerate offensive nei loro confronti.

NESSUNA DENUNCIA

– L’insegnante, nonostante le accuse, va dritta per la propria strada nel sostenere che sia stato qualcun altro ad aver pubblicato il post dopo aver violato il suo account Facebook. Nonostante questo, non sporgerà denuncia alla polizia postale: “Insegno penale e so benissimo come vanno a finire queste cose, conosco i tempi dell’azione giudiziaria. E poi che faccio: una denuncia contro ignoti? A che servirebbe? Voglio anche tutelare l’università e non mi va di mettere nei guai con un processo dei ragazzotti”.

Secondo te è stata la prof a pubblicare il post o è stato uno scherzo di cattivo gusto di alcuni suoi studenti?

Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta