Politecnico di Bari: laurea a costo zero, ma non per tutti

Marcello G.
Di Marcello G.

politecnico bari università gratis extracomunitari

Porte aperte all’università di Bari. Solo che, stavolta, non è la solita iniziativa presa da un ateneo per illustrare la propria offerta didattica. Qui c’è in ballo (anche) la solidarietà. Perché il Politecnico di Bari ha deciso di allargare i propri confini, rivolgendosi a tutti quegli studenti provenienti da Paesi lontani, in alcuni casi in difficoltà. Niente tasse per gli extracomunitari: è questo il concetto chiave con cui l’ateneo pugliese vuole tendere una mano ad altri popoli. Il provvedimento, rivolto ai cittadini dei Paesi esterni all’Unione Europea, è stato appena varato e prevede sia l’esonero dal pagamento della retta universitaria per il primo anno di studi sia l’iscrizione gratuita ad eventuali test d’ingresso ai corsi di laurea.

Per gli studenti extracomunitari niente tasse per il primo anno d’università


Non tutti possono permettersi di venire a studiare in Italia. Togliere il fardello dell’immatricolazione potrebbe dare un’opportunità a molte più persone. Se lo sguardo, poi, si rivolge ad alcune aree – soprattutto dell’area mediterranea, Nord Africa e Medioriente in primis – l’occasione che viene offerta è davvero ghiotta. Per non parlare dei tanti extracomunitari che già vivono nel nostro Paese, intenzionati a studiare ma senza le risorse economiche sufficienti per concedersi il lusso dell’università.

I più bravi potranno laurearsi gratis


Ma, per qualcuno, l’intero percorso universitario potrebbe diventare a costo zero. Infatti, le matricole che si dimostreranno particolarmente studiose – riuscendo a superare un buon numero di esami – non dovranno preoccuparsi di pagare le tasse neanche negli anni successivi al primo. A ‘prestare’ loro i soldi per laurearsi ci penserà il Politecnico. La delibera, approvata su proposta del rettore Eugenio Di Sciascio, farà scattare l’esonero dal pagamento per tutta la durata del corso di studi a quegli studenti che avranno ottenuto - entro il 31 dicembre di ogni anno - almeno 20 crediti formativi.

L’iniziativa entrerà in vigore dall’anno accademico 2017/2018


Il provvedimento entrerà in vigore a partire dal prossimo anno accademico 2017/2018, ma per chi dovrà sostenere i test d’ingresso l’esonero scatterà già in quell’occasione. “Vogliamo massimizzare l’attrattività del Politecnico – spiega il rettore Di Sciasciocoerentemente con tutte le altre iniziative nel campo dell’internazionalizzazione, dal potenziamento del programma Erasmus all’investimento, che abbiamo confermato, sui double degree (doppio titolo di laurea valevole anche all’estero, quest’anno attivato per l’Internet engineering)”.

Commenti
Skuola | TV
Non perdere l'ultima puntata della stagione!

Anche la Skuola Tv va in vacanza. Mercoledì prossimo infatti, ci sarà l'ultima puntata...tranquillo perchè dopo l'estate torneremo!

28 giugno 2017 ore 16:30

Segui la diretta