Gelmini incontra gli studenti: meglio tardi che mai?

Cristina Montini
Di Cristina Montini

Gelmini incontra gli studenti

La Gelmini ha incontrato gli studenti del Cnsu (consiglio nazionale degli studenti universitari) per un question time sulla riforma universitaria. Offesi i ragazzi dell'Udu, soddisfatta Azione Universitaria. Voi cosa ne pensate?

UDU: COSI' LA GELMINI FA SOLO PROPAGANDA - “Quasi offensivo un incontro ora con gli studenti, dopo che la riforma e' stata approvata. L'unica Istituzione che ci ha ascoltato è stato il presidente Napolitano - ha commentato Gianluca Scuccimarra, dell'Udu - Nessuna limitazione ai baroni nella riforma, nessun nuovo ostacolo per i fannulloni, solo tagli che metteranno in ginocchio le università pubbliche. Il ministro demagogicamente fa propaganda dicendo che la sua riforma mette al centro il merito. A nostro avviso non ce n’è traccia. Abbiamo ricordato al ministro che non può esistere merito se prima non si investe in diritto allo studio. Investimenti di cui non solo non vi è traccia ma il fondo per il diritto allo studio ha visto drastici tagli da parte del Ministro Tremonti: si sta facendo bunga-bunga con il futuro di un'intera generazione”.

AZIONE UNIVERSITARIA: LA GELMINI CI ASCOLTA - “Questo primo incontro con il Ministro ci ha pienamente soddisfatti - ha dichiarato Pietro Smarrazzo, di 'Studenti per le Libertà - Azione Universitaria' - a dimostrazione del fatto che da parte del governo c'è un vivo interesse per l'opinione dei giovani studenti, diversamente da quanto traspare da alcune trasmissioni televisive".
"Il ministro in questo delicato momento ci ha assicurato - ha aggiunto Erio Buceti - che ci saranno diversi incontri per discutere dei decreti attuativi in modo da coinvolgere maggiormente gli studenti in questo processo di rivoluzione universitaria anche sul piano tecnico".



L'opinione... - Nelle intenzioni della Gelmini, forse, questo incontro avrebbe dovuto mettere in luce la sua volontà di ascoltare gli studenti. Ma quello che risalta di più, in realtà, è il ritardo con cui si è dimostrata disponibile al dialogo. Una disponibilità che, dunque, difficilmente può essere interpretata come una vera e propria apertura al confronto, perchè discutere sui decreti attuativi può essere utile, ma ormai la riforma è stata approvata stabilendo dei limiti all'interno dei quali gli studenti si sentono stretti, come peraltro è stato gridato a gran voce durante le manifestazioni.

Voi cosa ne pensate di questo incontro? Lasciate un commento

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta