3.000 euro per un esame di Economia a Palermo

Cristina Montini
Di Cristina Montini

Esami comprati

Esami mai sostenuti ma registrati nel sistema informatico dell’Università di Palermo al costo di 3000 euro. Un giro di esami comprati è oggetto di un’inchiesta che vede tra gli indagati anche Alessandro Alfano, il fratello dell’ex-ministro della Giustizia, Angelino Alfano.

ESAMI FANTASMA? LI PAGAVANO - L’inchiesta è ancora in corso, ma l’elenco dei nomi degli indagati è già venuto fuori, probabilmente per errore. Sono 32 (29 ex studenti e 3 impiegati dell’Università di Palermo) le persone oggetto di indagine da parte della Procura palermitana. Il caso è stato sollevato nel settembre scorso dal rettore dell'università, Roberto Lagalla. Da un controllo di routine sul fascicolo di una studentessa che avrebbe dovuto laurearsi in Economia, era emerso che mancavano statini e verbali di alcuni esami che, tuttavia, erano stati registrati nel sistema informatico dell’Ateneo.

3000 EURO PER ECONOMIA. PAGAMENTO A RATE PER INGEGNERIA - Si parla di 3000 euro per farsi registrare un esame mai sostenuto alla facoltà di Economia, meno di 1000 euro se l’esame era della facoltà di Scienze Politiche oppure si poteva optare per un comodo pagamento a rate se si era iscritti ad Ingegneria. In ogni caso il pagamento doveva avvenire in contanti e, attraverso un computer della segreteria di Economia, gli esami comprati comparivano nei sistemi informatici di varie facoltà dell’Ateneo.

LICENZIATA UNA DIPENDENTE - Anche se ancora non si conoscono tutti i dettagli della vicenda, quello che è certo è il licenziamento di una dipendente della segreteria studenti di Economia che, dopo una indagine interna dell’Università di Palermo, ha confessato di aver registrato irregolarmente alcuni esami. Ora la magistratura punta a scoprire gli altri complici.

ALFANO JUNIOR - Al momento risulta indagato anche il fratello 36enne di Angelino Alfano. Alessandro Alfano, infatti, sarebbe indagato per concorso in frode informatica, ma i suoi avvocati hanno subito replicato: “Il nostro assistito ha effettuato regolarmente tutti gli esami, lo dimostreremo”. Ben più gravi sono le accuse di concorso in falso e corruzione pendenti sugli altri studenti che, evidentemente, sono stati trovati in possesso di prove che attestano il pagamento degli esami.

Vi siete mai accorti di alcune irregolarità durante gli esami? Segnalatecelo a redazione@skuola.net.

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta