10 segnali indiscutibili che il tuo coinquilino è un figo stratosferico

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

il coinquilino perfetto: locandina new girl

Dopo aver trattato di quali siano i coinquilini peggiori con cui potresti avere a che fare, per par condicio, è giusto parlare del coinquilino perfetto: la leggenda narra che in località sperdute tra i monti tibetani abiti questa creatura tra il divino e l'umano. E che talvolta scenda tra noi comuni mortali per portare l'armonia. Poche persone hanno avuto il lusso e l'onore di conoscere un soggetto appartenente a questa razza di semidei, ma quei pochi eletti che hanno avuto questa fortuna hanno indicato alcune caratteristiche, alternative o cumulative, grazie alle quali anche tu potrai riconoscere il coinquilino perfetto.

10. Ama pulire

La più scontata risiede nel fatto che il coinquilino perfetto sia un amante della pulizia: quando non sa cosa fare, pur di non stare con le mani in mano si mette a pulire nei luoghi più reconditi della tua casa senza che tu necessiti di chiedergli di fare nulla. Il risultato è che la tua casa è sempre uno specchio e -spesso, ma mi raccomando non approfittare del coinquilino perfetto come tuo schiavo- tu non avrai praticamente alzato un dito.

9. E' un ottimo cuoco

Il coinquilino perfetto sa cucinare più o meno tutto: dal minestrone della nonna alle lasagne. Ed è un compratore molto saggio e attento: sa quali sono i prodotti di stagione, in che supermercato si spende meno a parità di qualità… Insomma, nei tuoi giorni no potrai sempre contare sulla sua buona cucina (il che non guasta assolutamente).

8. E' di compagnia (il giusto)

Il coinquilino perfetto sa quando è il momento giusto per tenerti compagnia: quindi se ti propone una serata casalinga insieme puoi stare ben tranquillo che non passerà la sera staccato al telefono rispondendoti a monosillabi o attaccato a Skype per videochattare. Il c.p. sa esattamente come godere di una serata tra coinquilini!

7. E' più grande e frequenta la tua facoltà

Opzionale ma sempre fattore gradito, il coinquilino perfetto deve essere un anno o due più grande: conosce la città e sa indirizzarti. Meglio ancora se è uno studente della tua facoltà: potrà aiutarti con gli esami, passarti gli appunti di cui hai bisogno e magari anche i libri.

6. E' riservato

Il c.p. conosce il valore degli spazi e del tempo adatto: se stai studiando difficilmente verrà a disturbarti per una stupidaggine, e altrettanto difficilmente si farà i fatti tuoi o avrà poco tatto nel chiederteli.

5. E' ordinato

Il c.p. è metodico e sa come organizzare la casa: ha catalogato tutte le bollette, i contratti, tiene il conto delle spese di casa… Insomma, si occupa DAVVERO della gestione delle cose, in maniera tale che la casa sia funzionale per tutti.

4. E' comprensivo

Hai un esame il giorno dopo e non sei riuscito a lavare i piatti? Il coinquilino perfetto capisce la tua situazione e non ti rimarca il fatto che tu non faccia mai nulla: ovviamente questo non vuol dire che il c.p. sia uno zerbino. Anche lui a volte ti rimarcherà se sbagli o non fai le cose come dovresti… E la cosa ti farà sentire talmente in colpa da spronarti ad essere sempre più attivo nella gestione dell'economia domestica.

3. Fa sport

Hai notato una prominente pancetta che straborda quando cerchi di chiudere la lampo dei jeans? Forse sarebbe il caso di iniziare a muoverti un po'. (No, la strada camera-cucina non conta come attività aerobica). Cosa c'è di meglio di un coinquilino atletico che ti coinvolge nelle sue attività?

2. Ha una vita sociale abbastanza (non troppo) attiva

Non è un festaiolo che rientra in casa tutte le notti alle 5 del mattino ubriaco marcio, ma ha tanti amici, e conosce tanti eventi e locali in giro per la città: se non sai cosa fare, è sicuramente un punto di riferimento ed un appoggio su cui fare affidamento.

1. Soprattutto… Sorride

Abitare con una persona positiva è la base per essere contento di rientrare a casa: il coinquilino perfetto per eccellenza è una persona allegra e propositiva, in pace con sé stessa e con gli altri: se vuoi diventare il coinquilino perfetto, quindi, inizia a sorridere!

Andrea Buticchi

Commenti
Skuola | TV
Tutto quello da sapere sull'alternanza scuola lavoro

Nella prossima puntata ospite in studio il sottosegretario del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Gabriele Toccafondi. Con lui parleremo di alternanza scuola lavoro. Non perdere la puntata!

27 aprile 2017 ore 16:45

Segui la diretta