I 15 tipi di studenti in fase di rimorchio

Andyb3105
Di Andyb3105

 foto di Barney Stinson "HIMYM"

Dopo aver parlato per settimane di come reagiscono le studentesse di fronte alle Caporetto dei tentativi di approccio è legittimo riservare un minimo di attenzione anche a chi si trova dall'altra parte: il buon vecchio universitario alla ricerca d'amore. Non passa giorno senza che lui si innamori almeno cinque o sei volte. Diciamocelo, in fondo è un inguaribile romantico: ne vede una bionda, e il suo cuore inizia a battere all'impazzata. Poi gira l'angolo e vede una mora, e le farfalle popolano il suo stomaco. Una diafana creatura dei boschi attraversa la strada mentre lui aspetta al semaforo, e immagina il giorno del matrimonio. Una rotonda bellezza mediterranea gli si siede davanti a lezione, e lui si maledice per non aver portato con sé un anello (di fidanzamento). E poi esistono ancora ragazze che hanno il coraggio di dire che gli uomini non siano poetici, che vergogna! Purtroppo il 90% degli studenti è troppo timido per tentare l'approccio con tutte le ragazze di cui si innamora, e quindi passa più che altro per un maniaco che si limita a fissare l'oggetto del desiderio con uno sguardo che fa credere che i suoi genitori biologici siano una lontra e un nasello. Quando trova il coraggio di mettere sul tavolo i suoi altissimi sentimenti, ci sono una serie di modi in cui potrà palesare il suo interesse… Ecco i I 15 tipi di approcciatori studenti

Hai bisogno di qualche altra "battuta" per rimorchiare? Guarda il video!

#15. Il maniaco
Il maniaco è quello che ti osserva dall'angolo più buio in cui potrebbe stare considerando la situazione di fatto: sei in biblioteca? Lui sarà nell'angolo più remoto, nascosto da colonne di appunti universitari. Sei in una piazza a mezzogiorno? Lui troverà sicuramente una zona d'ombra inquietante in cui posizionarsi. Alla fine non è colpa sua, è solo un timidone e, visto che non riesce a spiccicare parole, spera che il suo sguardo parli per lui. Peccato che, a differenza degli Stilnovisti, i suoi occhi traumatizzino la sua dolce pulzella comunicando un "aspetterò finchè non sarai sola e poi ti rapirò per ucciderti lentamente".
Povera creatura.

#14. Quello che ti vuole comprare
Quello che ti vuole comprare crede che il modo migliore per attaccare bottone sia comprarti. "Posso portarti qualcosa?" è la sua frase d'introduzione che ti distoglie momentaneamente dallo studio bibliotecario (meglio, dal pensiero del bucato che ti sei dimenticata di stendere e che adesso sarà un mix di batteri e acqua puzzolente). Se tu sei sufficientemente onesta intellettualmente declini l'offerta. Ad ogni modo il suo approccio a volte funziona, puntando sullo stomaco della preda: come rifiutare una chiacchierata al moderno Babbo Natale che porta viveri durante lo studio matto degli appunti di economia politica?

#13. Quello che lancia lo sguardo
Tendenzialmente quello che lancia lo sguardo ha come campo di caccia i locali notturni e le discoteche. Da piccolo qualcuno deve avergli detto che la sua dote è lo sguardo magnetico. Peccato che lui l'abbia presa alla lettera e ti abbia scambiata per un bullone. Così inizia a guardarti finché non ricambi lo sguardo. E in quel momento rilancia di un sorrisetto sbieco degno del più miliardario Christian Grey. Tu inizi a credere che lui stia per fare qualcosa, venirti a parlare, lanciare fumogeni… E invece non fa nulla. Nulla. Non ti guarda nemmeno più. Tu pensi di aver frainteso i messaggi, ma se per caso vede avvicinartisi qualche individuo di sesso maschile più intraprendente di lui si stizzisce. E parecchio. Meno male che gli uomini sono semplici.

#12. Quello che va al sodo
Al contrario del lanciatore di sguardi, quello che va al sodo mette in imbarazzo per la sua schiettezza. A un certo punto inizi pure a credere se stia scherzando, con il suo approccio così diretto. E invece no, lo schietto non scherza mai.
La sua versione non verbale e forse più comune è l'appoggiatore da discoteca: stai tranquillamente ballando per i fatti tuoi quando senti qualcosa che ti si struscia dietro. Piacere di conoscerti, ma no grazie.

#11. L'inconcludente
Ancora agli opposti rispetto a quello che va al sodo c'è l'inconcludente. L'inconcludente di solito è simpatico e lancia messaggi univoci per tutta la sera: proposte, complimenti, "lasciami il tuo numero"… Pensi di aver fatto colpo, dopo così tante attenzioni. (Magari) è anche single. Forse ti riaccompagna anche a casa. E poi… Niente. Nè un messaggio né una chiamata, nemmeno il bacino della buonanotte. Inutile dire che il livello di disappunto supera i massimi storici.

#10. Lo scontato
Lo scontato ha studiato per anni tutte le commedie romantiche sul mercato globale, andando a reperire materiale persino negli archivi nordcoreani (ha ottenuto un permesso speciale, per questo) credendo che nella vita reale funzionino. E' talmente scontato che pensi ti stia prendendo in giro. Purtroppo non è così: e se per caso ti senti dire "Ah, Fiammetta, mi hai acceso il cuore", prima di sfanculare, sappi che c'è dell'impegno a monte.

#9. L'originale
L'originale vuole fare le cose in maniera che te le ricordi: così decide di dichiarartisi mentre si sta lanciando da un aereo per fare paracadutismo, lanciandosi davanti all'autobus su cui sei seduta per farlo fermare… O ancora peggio, durante un esame tostissimo. A volte riesce a colpire nel segno grazie alla sua spontaneità, altre volte no. Quello che è sicuro, è che più di quanto gli piaccia tu, gli piace il pericolo.

#8. Quello che sta per partire
"Guarda, sono qui solo una settimana, e volevo troppo conoscerti, poi partirò per Kathmandù e non ti rivedrò mai più". Forse partirà, forse no, di sicuro ha colto l'attimo. Se per caso lo rivedessi al solito bar qualche mese dopo, sappi che è sicuramente un sosia o un gemello di cui non aveva avuto tempo di parlarti.

#7. Il social (o l'investigatore)
Il social ti vede. Non ti dice nulla. Tu magari non ti sei nemmeno accorta di lui. Dal momento in cui ti ha vista però ha iniziato una ricerca tra conoscenze, social e google che manco una multinazionale all'assunzione. Dopo qualche giorno probabilmente ti aggiungerà su facebook, se hai superato la prova. Ti metterà qualche like in attesa che tu ricambi, e da quel momento inizierà un corteggiamento serrato finche non vi vedrete per un appuntamento ufficiale.

#6. Quello che aspetta che sia tu a fare la prima mossa
Questa cosa della parità dei sessi, quello che aspetta che sia tu a fare la prima mossa, non l'ha ancora capita benebene. Tu gli piaci, lo sai perché tutti gli amici tuoi, suoi, gli sconosciuti che ti incontrano per strada te l'hanno detto. Però lui non fa ne dice nulla. Quindi non credi più di tanto alle dichiarazioni d'amore che ti arrivano dagli altri e aspetti. Aspetti. Aspetti. Alla fine decidi di toglierti lo sfizio e fai tu la prima mossa. A quel punto il suo commento sarà "Non sai come aspettavo questo momento." oppure "Avrei voluto farlo io". E perché non l'hai fatto, benemerita testa di alga?

#5. Il brillante

Il brillante punta tutto sul sostanziale. Lui crede all'essenza, e quindi decide di giocarsela su quello che lui è: per presentarsi sciorina la genealogia familiare, ti porta un composit, un curriculum, il 7e40 della famiglia degli scorsi 5 anni e biglietto da visita con indicato sito web di riferimento nel caso in cui avessi altre domande. Prima ancora che tu possa dire qualcosa ti ha già piazzato in mano un flute di champagne e un accordo di riservatezza.

#4. Il romantico d'altri tempi
Il romantico d'altri tempi è il soggetto più dolce che potresti mai incontrare: ti porta letterine d'amore cercando di rimanere il più possibile in disparte rispetto alla tua vita, ti guarda sognante, ti dedica poesie… Peccato che, nel mondo attuale, inseguire una ragazza in maniera un po' ossessiva più che un gentile cavaliere ti renda una sorta di stalker.

#3. Il carpe diem...
… Ha fatto di questo motto la sua ragione d'essere: e così approfitta di qualsiasi situazione per abbozzare la sua preda: il treno sta facendo ritardo, attacca bottone. Fuori dalla biblioteca piove, attacca bottone. In fila in farmacia il suo amico ha l'herpes, attacca bottone. E il più delle volte ci riesce anche!

#2. Il volubile
Il volubile vuole assecondare l'oggetto del suo desiderio in tutto: e così se il tuo autore preferito è Tolstoj, in tempo record googla Guerra e Pace per recensirlo, quando dirai che è il tuo libro preferito. Di base non gli interessa affatto di quello che stai dicendo, l'importante è darti ragione e condividere tutto ciò che dici.

#1. Il poligamo
Ci prova, e quando mostri la tua disponibilità ti dice che è fidanzato. "Però sei troppo unica, non posso rinunciare a te. Ma nemmeno a lei."… E che siamo, figurine Panini?

Andrea Buticchi

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta