E' uscito Windows Vista

Marco Sbardella
Di Marco Sbardella


Ancora poche ore e bisognerà vivere in una grotta per non sapere che è in vendita, in oltre 500 negozi italiani, il nuovo sistema operativo della Microsoft, Windows Vista. Dal, 30 gennaio, partirà infatti una campagna di lancio imponente che sarà diffusa su televisioni, stampa, siti internet, cinema e tramite affissioni sui muri. Cambiare Stato servirà a poco, visto che la campagna, curata da McCann Erickson San Francisco, andrà avanti contemporaneamente in 28 paesi del mondo per due settimane. Dal primo febbraio, inoltre, partirà un tour in circa 250 scuole italiane che coinvolgerà circa 2mila docenti. A loro saranno date istruzioni soprattutto sul nuovo Office System 2007, ultima versione del “pacchetto” informatico più usato al mondo.

ATTESE E POLEMICHE
Tanto sforzo pubblicitario corrisponde ad altrettanto imponenti sforzi progettuali. Vista ha richiesto cinque anni di lavoro, durante i quali sono stati raccolti i commenti di circa 5 milioni di beta tester nel mondo, i quali hanno consentito a Microsoft di analizzare circa un miliardo di sessioni lavorative. Il lancio, riportano le cronache, è stato rinviato di anno in anno per superare problemi tecnici e fare fronte alle polemiche che ne hanno accompagnato lo sviluppo: tra queste, i dubbi sui costi e sui requisiti richiesti, entrambi considerati dai critici troppo elevati.

LE NOVITA’
Sono molti gli aspetti innovativi della nuova versione del sistema operativo: innanzitutto l’interfaccia, chiamata “Aero (Authentic, Energetic, Reflective and Open): tra le novità, le finestre sono trasparenti e vengono ridimensionate con effetti animati di transizione, le icone e le voci di menu si illuminano al passaggio del mouse e abbondano angoli arrotondati e ombreggiature. Una funzione, dellta Flip 3D, permette una vista tridimensionale delle finestre.
Punto di forza, su cui ha insistito molto lo stesso Bill Gates, presidente di Microsoft, è poi la sicurezza: in particolare, una serie di filtri renderà molto più difficili le intrusioni di virus e malware; inoltre, in alcune versioni è disponibile un sistema di crittografia che rende illeggibili i dati in caso di furto.
Cambia e si affina il sistema di gestione dei dati, che, come nel concorrente Mac Os X, permette di trovare documenti non solo immettendo il nome ma anche informazioni inerenti il contenuto.
Tra le innovazioni, anche nuovi programmi, tra cui una nuova applicazione per la posta elettronica, il miglioramento della gestione delle reti e un nuovo sistema di protezione dei contenuti digitali, richiesto, pare, dalle grandi major musicali e cinematografiche. Sarà, insomma, più difficile copiare Cd, Dvd e i nuovi dischi ad alta definizione HD-DVD e Bul Ray.

VERSIONI, PREZZI E REQUISITI
Le novità saranno presenti in maniera diversa nelle cinque versioni disponibili in Italia. Diversi anche i prezzi: si parte dai 300 euro per la versione Home Basic (150 per l’aggiornamento), che non offre la nuova interfaccia Aero, fino ad arrivare ai 600 euro della Ultimate (400 per l’aggiornamento), la più completa. In mezzo, la Home Premium, la Business, adatta alle piccole imprese, e la Enterprise, pensata per le grandi aziende. La spesa potrebbe aumentare se si dovessero aggiungere i costi di “upgrade” dell’hardware: per funzionare, infatti, Vista richiede un processore da 1 GHz, 512 Mb di memoria di sistema, almeno 15 giga di spazio disponibile su hard disk. Requisiti che computer vecchi di un paio di anni potrebbero non avere.

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta