Morire per un tattoo: come non giocarsi la vita

23enne perde la vita per un tatuaggio

23enne muore due giorni dopo essersi tatuata. Succede a Milano, ad una ragazza come tante. Non è la prima volta che si parla dei danni in seguito a piercing e tatuaggi quando, per un motivo sostanzialmente estetico, molti ragazzi si sono ritrovati a fronteggiare reazioni o infezioni più o meno gravi. Tutti sanno che esistono dei rischi nel momento in cui decidono di forarsi o di tatuarsi, ma questi vengono spesso sottovalutati, finché non accadono casi eclatanti come quello di Federica, questo il nome della vittima del tatuaggio. Se vuoi fare un piercing o un tatuaggio, è necessario informarti e scegliere attentamente a chi affidarti. E quando torni a casa, ricordati che la tua salute dipende anche da te.

QUALI SONO I RISCHI – I problemi più comuni legati a piercing e tatuaggi sono le allergie, le infezioni cutanee e il rischio di contrarre patologie infettive. Infatti, gli inchiostri per i tatuaggi, soprattutto quello rosso, possono causare reazioni allergiche della pelle, e le lesioni possono essere causa di vari tipi di infezioni batteriche, di piccoli rigonfiamenti chiamati granulomi o dell’ispessimento della pelle per l’eccessiva cicatrizzazione. Le patologie infettive che possono essere trasmesse attraverso strumenti non sterilizzati e contaminati possono essere anche gravi come HIV, epatite o tetano. Tra i piercing, il più rischioso per le infezioni è quello all’ombelico, soprattutto perché la zona è delicata ma molto esposta al contatto con vestiti e può subire contraccolpi nei movimenti, oltre a non presentare sempre una conformazione adatta al foro.

IGIENE ANCHE A CASA - I problemi alla salute derivati da piercing e tatuaggi sono soprattutto legati all’igiene. Ma spesso non basta il fatto che le mani a cui ci affidiamo indossino dei guanti e che il posto sia pulito per proteggerci: è importante che l’ambiente e gli strumenti siano sterilizzati e asettici e che, prima di deciderci sul disegno o sulla parte del corpo che vogliamo ornare, venga scelto con cura lo studio, assicurandoci che sia fornito di tutte le licenze e i requisiti di sicurezza e che il personale sia preparato e professionale. I piercing e i tatuaggi causano lesioni profonde sulla pelle, quindi è necessario seguire le indicazioni del tatuatore o del piercer anche a casa, per non contrarre infezioni nella successiva fase di cicatrizzazione che può durare settimane, durante la quale siete voi stessi a dovervi prendere cura della vostra salute.

INFORMATEVI! - L’attenzione e l’informazione sono quindi le basi fondamentali nella vostra scelta, quando decidete di farvi tatuare o di farvi un piercing: è ovvio che non è la pratica in sé da accusare, perché tatuaggi e piercing sono ormai una moda e uno stile di vita per molte persone nel mondo, ma anche la passione di tanti lavoratori, ed esistono studi e professionisti che ne fanno una vera e propria arte. Purtroppo il caso di Federica può essere un triste esempio di incuria, o semplicemente di sfortuna come tanti altri nel mondo, ancora non lo sappiamo: l’importante è sapere bene cosa comporta la scelta di ornare indelebilmente il nostro corpo e scegliere con consapevolezza per ridurre al minimo quei rischi che, purtroppo, esistono.



Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta