Cose strane: a San Marino un museo le colleziona tutte!

Cristina Montini
Di Cristina Montini

“Certo che di gente strana se ne incontra in giro!” E siccome tutto ciò che in qualche modo è particolare o fuori dagli schemi ci incuriosisce, c’è chi ha pensato di raccogliere tutte le stranezze del mondo e farne un museo. Questo luogo esiste davvero e si trova a San Marino, è il Museo delle curiosità.

CURIOSITA' E DIVERTIMENTO - Chi è l’uomo più alto del mondo? E quello più grasso? Il museo di cui vi stiamo parlando potrà soddisfare queste ed altre vostre domande facendovi fare un “viaggio” del tutto insolito tra le stravaganze della storia e dei nostri giorni. E non correrete il rischio di annoiarvi, anche perché, come recita il motto del museo “La curiosità è la madre della scienza ed il principio del divertimento”.

L'UOMO PIU' ALTO - E così scoprirete che l’uomo più alto del mondo era uno statunitense, Robert Pershing Wadlow, che all’età di 11 anni già misurava 2 metri e quando morì, a 22 anni, raggiungeva i 272 cm di altezza. Forse, la causa di questa crescita portentosa tale da lasciar a bocca aperta persino i fantomatici Watussi, fu un duplice intervento di ernia effettuato quando era molto piccolo. L’uomo più tatuato invece, pare essere un inglese con un unico enorme tatuaggio che, dal collo fino alle dita dei piedi, ricopre il 96% del suo corpo! Tatuate sono persino l’interno delle sue guance, la lingua e le gengive!

SCARPE "STRANE", MA UTILI... - Ma non solo di persone si parla nel Museo delle curiosità, anche di oggetti e abitudini inconsuete e ve ne diano qualche accenno. Incredibile, ma vero, in questo museo troverete le scarpe per prostituta greca. L’antica arte della prostituzione (chiamiamola così…) veniva “aiutata” con un po’ di pubblicità: le signorine greche per accaparrarsi i clienti facevano incidere sulla suola delle loro scarpe una scritta che, in questo modo, rimaneva impressa sulla strada sterrata da loro percorsa, e la scritta era la seguente “Segui i miei passi”.

INCENSI AD ORE - E poi, se i diffusori di fragranze per ambienti che gettano il loro soffio di profumo ad intervalli di tempo stabiliti vi sembrano cose frutto del consumismo dei nostri giorni, pensate che già alla fine del XIX secolo esisteva qualcosa di simile: un orologio a naso di fabbricazione giapponese. Su di un supporto di legno a forma di imbarcazione veniva posto un bastoncino di incenso diviso in sezioni; ogni sezione corrispondeva ad un’essenza diversa e durava circa un’ora, così, quando si sentiva che il profumo nell’aria cambiava, si sapeva quanto tempo era passato.

ALLORA, SI VA A FARE UN GIRO? - E badate bene che il Museo delle curiosità raccoglie solo cose vere! Se quindi vi trovate vicino a San Marino, perché non fare un salto in questa strana galleria d’arte? Pensate che dai parcheggi è possibile raggiungere gratuitamente il museo a bordo di una altrettanto curiosa corriera del 1913. Oppure visitate il sito cliccando qui.

E poi non dimenticate di farci sapere che ne pensate lasciando un commento qui sotto!

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta