Compagni di classe, li sopporti?

Cristina Montini
Di Cristina Montini

compagni di classe

Ieri pomeriggio, nel consueto appuntamento settimanale con la videochat del lunedì, Giorgia e Daniele vi hanno tenuto compagnia parlando del rapporto con i compagni di classe. Tra i ricordi dei due conduttori e le tante testimonianze arrivate in diretta dai ragazzi di Skuola.net, abbiamo visto come tentare di andare d’accordo con tutti, abbiamo analizzato quali sono i problemi più comuni che nascono tra compagni di banco e abbiamo cercato di risolverli insieme con consigli e scambi d’opinione.

Guarda l’estratto della videochat

MEGLIO COMPAGNI O COMMUNITY? - Anche sul Forum il dibattito sui propri compagni di scuola è molto accesso. Stronzetta32 ha chiesto alla Community “com’è e come deve essere il rapporto tra compagni di classe?” Bella domanda!

LITIGATE SENZA ESAGERARE - Una delle risposte migliori viene proprio da lenlauret, la nostra esperta di diritti degli studenti che ha risposto: “beh litigare è normale e spesso anche utile per confrontarsi e per crescere, l'importante è non esagerare!!!”

C'È CHI SI AFFEZIONA - Non esagerare e saper essere concilianti è il segreto di ogni buon rapporto, ma, come si dice, l’amore non è bello se non è litigarello e Pikkolagiò ha fatto suo proprio questo detto: “la mia classe e semplicemente fantastica!!! Si litiga quasi tutte le settimane, ci insultiamo, spesso siamo una/o contro tutti… e successo solo giovedì… i ragazzi che non centravano niente difendevano noi e cosi via… ma siccome i vogliamo troppo bene tutti quanti siamo riusciti a non parlarci x un ora sola!! non saprò come fare il prossimo anno senza di loro... mi mankeranno davv molto!!

UNITI A META' - Spesso si passano anni a stuzzicare i compagni, ma poi è inevitabile affezionarsi e soffrire per il distacco quando, al termine della scuola, ognuno sceglierà una strada diversa. Ma non è detto che si debba necessariamente soffrire. Per qualcuno magari lasciare i vecchi compagni potrebbe essere una vera liberazione. Questo accade anche quando, ed è un caso molto frequente, all’interno della classe si formano dei gruppi che spesso sono in contrasto tra loro. ChuckNorrisStudente ci racconta proprio questo: “la mia classe è completamente unita... a metà. Nel senso che ci sono due "gruppi", se così vogliam chiamarli, di amici molto compatti. Il fatto è che un gruppo detesta a morte l'altro e così gli "estremisti" dei due gruppi arrivano sempre alle mani (giornalmente, io stesso solo ieri ho partecipato ad una rissa) in sostanza un gruppo accusa l'altro di essere il gruppo "pischello" poiché per dire i pischelli giocano a calcio in classe, fanno casino ecc ecc mentre i "pischelli" si incazzano per la loro discriminazione degli altri che ad ogni rimprovero degli insegnanti dicono "ma professorè sono 'sti pischelli" e così partono insulti da ambedue le parti e si arriva alle mani...”

Com’è la tua classe, unita o divisa?

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta