Nobel alle scoperte inutili

Cristina Montini
Di Cristina Montini

Lo sapevate che ogni anno le scoperte scientifiche più inutili vengono premiati. Ricerche di cui nessuno sentiva il bisogno, risposte a domande curiose ma in fondo inutili... Queste sono le caratteristiche dei premi Ig Nobel, che sfruttano il gioco di parole anglofono e suonano un po' come "Ignobili".

LO FANNO STRANO - Parallelamente agli autorevoli premi Nobel, che vengono assegnati ogni anno a coloro che si sono distinti per aver apportato “considerevoli benefici all’umanità” nei campi della chimica, fisica, medicina, letteratura, economia e nell’impegno a favore della pace mondiale, esistono loro, gli Ig Nobel. Sono anch’essi riconoscimenti assegnati a livello internazionale, ma in questo caso i destinatari si sono distinti nel mondo per aver effettuato ricerche, o essere giunti a scoperte, che hanno il pregio di essere del tutto singolari ed eccentriche.

LA SCIENZA NON E’ UNO SCHERZO - Studi e invenzioni strane sì, ma di assoluto e indubbio rigore scientifico: tutte le idee premiate vantano, infatti, una pubblicazione su importanti riviste scientifiche. Quindi, nessuna Corrida e dilettanti allo sbaraglio, ma una manifestazione seria (più o meno). La premiazione viene fatta ogni anno presso l’Università di Harvard e non ha lo scopo di ridicolizzare gli scienziati premiati né, tanto meno, le scoperte presentate; ha il preciso obiettivo di richiamare l’attenzione di tutto il mondo sulla scienza .

THE WINNER IS… - Ma veniamo ora alla presentazione dei 10 premi Ig Nobel assegnati quest’anno:

Biologia – Il premio è andato agli scienziati giapponesi che hanno dimostrato come il 90% dei rifiuti domestici possa essere smaltito dai batteri presenti nella portentosa cacca dei panda giganti. Proprio così, la specie, divenuta da tempo simbolo del WWF, si dimostra all’altezza del compito ambientalista assegnato!

Chimica – Sono dei chimici messicani ad essersi aggiudicati l’Ig Nobel in questo campo per aver scoperto che con la tequila è possibile produrre diamanti sintetici. Da un intruglio di etanolo, acetone e, naturalmente, tequila, anche se è strano crederlo, si formano dei microscopici (della dimensione di qualche nanometro, purtroppo!) diamanti sintetici.

Economia – È stato assegnato ai direttori di 4 banche islandesi per aver dimostrato, attraverso i loro istituti di credito che se la son vista brutta, che “piccole banche possono diventare grandi e viceversa” e che questo principio è perfettamente applicabile ad un’intera economia nazionale.

Fisica – Quello per la fisica se lo sono accaparrato delle ricercatrici texane per aver spiegato analiticamente come le donne incinte riescano a non cadere in avanti nonostante il loro pancione. Così ora siamo tutti più tranquilli…

Letteratura – E questo merita! Non poteva che andare alla polizia irlandese per aver compilato oltre 50 multe a cittadini polacchi intestandole a “Prawo Jazdy” che, però, non è il nome di uno squilibrato automobilista, ma significa semplicemente “patente di guida”, ovviamente presente su tutti i documenti polacchi.

Matematica – Questo è andato a Gideon Ono, governatore della banca centrale dello Zimbabwe, che (così pare...) per permettere al suo popolo di imparare a contare, anche con numeri molto grandi, ha stampato banconote che vanno da 1 centesimo fino a centomila miliardi di dollari. Se tutti gli abitanti dello Zimbabwe abbiano imparato a contare non si sa, quello che è certo è che il tasso di inflazione è arrivato, nel 2008, al record di 231 milioni percento.

Medicina – È andato ad un californiano che per 60 lunghi anni, ha costantemente fatto scrocchiare le dita della sua mano sinistra per due volte al giorno, lasciando in pace, però, la mano destra e affermando alla fine, con certezza: scrocchiare le dita non fa venire l’artrite!

Medicina veterinaria – Va a due ricercatori inglesi che hanno dimostrato che le mucche a cui viene dato un nome producono più latte rispetto a quelle che rimangono anonime. E durante la premiazione ufficiale, uno dei due studiosi ha colto l’occasione per dedicare il successo della vincita a “Purslane, Wendy e Tina, le mucche più carine che abbia mai conosciuto”, d'altronde anche le mucche hanno un cuore tenero.

Pace – Ovviamente è stato assegnato ai pacifici svizzeri che hanno dimostrato che fracassare in testa una bottiglia di birra piena fa un po’ meno male che usarne una vuota. Infatti, dicono gli scienziati, una bottiglia vuota scaraventata contro qualcuno si rompe ad un impatto di 40 joule, se è piena si scende a 30 joule.

Salute pubblica – È tutta americana l’invenzione del reggiseno antigas. In caso di necessità prontamente si sfila, si divide in due e una coppa viene utilizzata personalmente come comoda e confortevole mascherina antigas e l’altra viene generosamente ceduta al vicino in difficoltà.

Questa la top ten 2009 delle stravaganze scientifiche. Ora sbizzarritevi con i commenti e raccontateci se anche voi, nel cassetto, avete idee altrettanto originali e stravaganti!

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta