Meglio un buon libro...

maurizio collantoni
Di maurizio collantoni

Di certo alcuni di voi alla lettura di questo titolo penseranno: "Seee... un libro!? Ma che s'è fumato questo?" Eppure è così amici miei, anche quelli tra voi che non amano la lettura (anzi, ci voglio mettere pure quelli che leggono solo le parolacce nei bagni delle scuole) saranno d'accordo con me se vi dirò che la televisione italiana è diventata una vera e propria indecenza; perché allora non addormentarsi con in mano un Pirandello, un Verga o, che ne so?, un Dickens... ma guardate ragazzi, anche un Playboy sarebbe migliore di uno di quegli insulsi reality... reality? Ma quale sarebbe la parte in cui fanno vedere la "realtà" ? Ah!... illuminazione... forse si chiamano così perché fanno realmente pena. "Eccolo lui, il perbenista... quello che poi si spara tutte le puntate di "Uomini e Donne" e si tiene in camera il poster di una dell'"Isola dei famosi" (ma famosi per cosa?? N.d.A.) questo è ciò che qualcuno potrebbe in seguito pensare di me, non voglio assolutamente togliere a nessuno la libertà di espressione, ma comunque non sono un patito di quei programmi.

Tornando al discorso che volevo fare, prendiamo come esempio questo 2006/07, che secondo me è l'anno che ha toccato il fondo del barile in quanto a reality ed alla loro assurdità (e non è detta l'ultima parola, perché nessuno sa cosa ci riservano il 2008 e gli altri anni... meglio stare all'erta).

Accantonati gli ormai noti e stranoti "Uomini e donne" ,"Isola...", "G.F." e chi più ne ha più ne metta... adesso sono usciti dal cilindro di qualche dirigente televisivo "Pupe e secchioni" e "Il circo" (o come cavolo si chiama...) e quasi dimenticavo "Wild west"... Sì ragazzi, fanno vedere gli ex sportivi, qualche nobile di provincia e qualche personaggio televisivo sfigato finito nel dimenticatoio fare i cowboy o gingillarsi con trapezi e palline... ma i miei genitori pagano il canone per questo? Si? Oh mamma... Libera Nos a Malo... siamo pazzi?!?! Ma il pezzo migliore deve ancora arrivare... Amici miei, avete visto per caso la pupa e il coso lì...? Lo avete fatto? Bravi. Mi è capitato di guardarlo qualche volta, perché su SKY avevo seguito per un po' la versione originale americana (totalmente diversa da questa: più seria, meglio organizzata, con più competitività... ma sempre una schifezza), e quindi la mia curiosità di vedere in che modo avremmo copiato stavolta gli americani mi ha sopraffatto... uno pensa: ma perché dagli americani non prendiamo il patriottismo, la liberalità, la solidarietà, la veracità? NO! Noi dobbiamo copiare e prendere il McSchifo, le guerre, i reality e quanto di peggiore producono gli americani, che sono i santoni del reality (che onore, eh?...). Quella trasmissione è un susseguirsi di sproloqui, vaneggiamenti e dimostrazione che in Italia può aver successo più un analfabeta che un laureato (vedi la sosia di Paris Hilton, che frequenta l'università e ciò significa che le han fatto superare anche degli esami... quindi o recita o è una raccomandata o, meglio ancora, il sistema scolastico fa pena); è vero guardarla gratifica in un certo senso, visto che ci sembriamo dei premi nobel in confronto a quelle ragazze... però ne vale davvero la pena? In più Papi; che mi esaspera sin dai tempi di quel programma sulla musica, adesso lo esilierei direttamente; il pubblico grida addirittura "faccela vedè, faccela toccà" cosa che non succede neanche negli strip bar... le prove sono ridicole ed alla fine questi riceveranno pure dei soldi; io mi meraviglio dei secchioni, che son persone intelligenti ed han comunque accettato di rendersi ridicoli di fronte a tutti per un momento di gloria e un po' di soldi ("è il denaro che fa girare il mondo"); la Panicucci è spudoratamente manovrata in ogni singola parola... credo che gli autori le dicono anche quando andare al bagno e come respirare... sembra più falsa del coniglietto di Pasqua e dulcis in fundo, mi sembra che la figura della "ragazza bella = oca giuliva" sia più esasperata che nei vari passaparola o l'eredità, le pupe vengon trattate come oggetti, come i pupazzetti giapponesi che appena parte la musica si svegliano e ballano, ed il bello è che lo sanno e stanno al gioco pur di apparire (e una femminista come la Mussolini fa anche da capo giuria... l'apice della coerenza, eh?... un applauso onorevole). Certo, nessuno mi obbliga a guardare certe trasmissioni (ed infatti guardo altro quando posso), ma che cosa guardo se la televisione ne è piena?? Meno male almeno la "mia" vecchia Rai Tre è salva... almeno per ora. Dopo avervi frantumato i testicoli, vi lascio amici miei, spero che lo sfogo di uno come voi vi abbia divertito e fatto allo stesso tempo riflettere.

Il telecomando per cambiare è sul tavolino, ma là accanto c'è anche un bel libro... rifletteteci amici.

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta