Ecco perché sentiamo ciò che leggiamo

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di leggere nel pensiero, ecco come nel futuro

Se fate silenzio per un momento, potete ascoltare la vostra voce che legge questo articolo, anche se lo state facendo a mente e con la bocca ben tappata. E non c'è modo per riuscire a far star zitti i vostri pensieri: per quanti sforzi voi facciate continuerete a sentire la vostra voce mentre state pensando. State diventando pazzi? No, tranquilli, è assolutamente normale. Una ricerca recente ha dimostrato che esiste un rapporto tra la parte acustica del linguaggio e i neuroni del cervello. E proprio questo rapporto potrebbe permetterci nel futuro di leggere nella mente.

ELETTRONI COPIONI - Insomma, quante volte avete avuto il desiderio di diventare come Edward Cullen, il bel vampiro di Twilight in grado di leggere i pensieri degli altri? Un giorno potreste persino riuscirci grazie alla ricerca di Andrea Moro, linguista di fama internazionale e prof alla IUSS, e di Lorenzo Magrassi, neurochirurgo all’Università di Pavia. Lo studio è stato condotto su diversi pazienti, tutti in procinto di operarsi al cervello. Gli è stato chiesto di leggere una frase prima ad alta voce e poi a mente e, sorpresa delle sorprese, sembrava che l'attività degli elettroni copiasse quella sonora. "Abbiamo osservato - spiega Moro - che anche solo pensando alle frasi, i neuroni di questa area si attivano modulando onde elettriche che hanno lo stesso schema dell’onda acustica delle parole usate".

Guarda il video con un trucco di magia che permette di leggere nel pensiero

COME FUNZIONA - La tecnica utilizzata per condurre lo studio è quella della neuroimmagine: si fa una risonanza magnetica funzionale e si ottiene un'immagine molto dettagliata del sistema nervoso dell'essere umano. E proprio questa immagine ha permesso di vedere come funzionano le reti dedicate alla comprensione ed elaborazione e il modo in cui i neuroni si attivano utilizzando lo stesso schema delle onde acustiche che rilasciamo quando parliamo.

IL PENSIERO CHE PARLA - Per farla breve, sembra che il pensiero, anche se non detto, abbia una suo suono. Suono che chissà che non possa essere ascoltato in futuro. Infatti, se così fosse, sarà possibile leggere nel pensiero come abbiamo visto fare nei film o letto nei libri di fantascienza. Magari il grande mago Dynamo che spesso vediamo leggere il pensiero già ci riesce, o magari usa alcuni piccoli trucchi per riuscirci. Quel che è certo è che in un futuro, forse non troppo lontano, leggere il pensiero non sarà più una magia.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta