Il cinema aiuta i giovani


Il cinema: una forma di comunicazione che ancora oggi strappa una risata con qualche gag esilerante, dà l'occasione di passare una bella serata con i nostri amici, fa commuovere con storie toccanti, mettendo alla ribalta dei problemi altrimenti sconosciuti.

Proprio come nel caso della storia che ci apprestiamo a raccontarvi. Forse non tutti sanno quanto accade in Albania, dove molti adolescenti soffrono per la crudeltà del Kanun. Sembra quasi il nome di una giostra, ma in realtà è una versione ancora più crudele delle faide tra famiglie a cui siamo abituati anche in Italia. Si tratta di un insieme di leggi scritte risalenti al 1400, ora cadute in disuso, ma ancora applicate in alcune zone arretrate del nord. In particolare viene fissato in maniera rigorosa il diritto di vendicare l’uccisione del proprio familiare, colpendo fino al terzo grado i parenti maschi dell’assassino. Adempiere alla vendetta è considerato un obbligo, pena il disprezzo da parte della collettività. Il perdono da parte dei parenti offesi è previsto e regolato da uno specifico rituale.

Per scampare alla morte, circa 600 famiglie sono costrette a vivere letteralmente barricate in casa per lunghi anni e a negare, di conseguenza, l'istruzione scolastica ai propri figli. Pensate alla vostra vita, a quanta voglia avete di uscire, di incontrare persone e di fare nuove amicizie. Così capirete quanto questi ragazzi stiano soffrendo e quanto sia negato il loro diritto alla vita. Sì perché anche loro sono ormai diventati un bersaglio delle vendette, sebbene la legge a rigore li risparmierebbe.

Una crudeltà, che passerebbe inosservata al mondo dei media di attualità, troppo impegnati a parlarci di veline, isole dei famosi, grandi fratelli, ecc. Ed allora il cinema scende in campo in occasione del lancio del Giffoni Film Festival in Albania. Da sempre il GFF rappresenta un'iniziativa volta a far diventare i giovani protagonisti del mondo del cinema. Non poteva esserci palcoscenico migliore per annunciare la prossima realizzazione di film di denuncia sulla condizione gli adolescenti del nord del paese, vittime del Kanun.

Siamo di fronte ad un nuovo Schindler's List? Non è dato saperlo, ma di certo iniziative di questo genere sono importanti perché rompono il velo di indifferenza che avvolge problemi del genere, che seppur drammatici non trovano posto nella coscienza comune.

Se poi riuscirà veramente nell'impresa di sensibilizzare le persone e a mettere fine al kanun, c'è da esserne veramente fieri, perché significa che con la cultura, nel senso più alto del termine, è ancora in grado di produrre un progresso sociale.



Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta