Festa della donna: il sabato si tinge di rosa

Margherita Paolini
Di Margherita Paolini

la fsta della donna: 8 marzo 2014

Sabato 8 marzo le città di tutta la Penisola si tingono di rosa … e giallo. Il giallo profumato delle mimose, il fiore della festa della donna che fiorisce proprio nel mese in cui cade la giornata destinata al ricordo e alla celebrazione delle conquiste storiche del gentil sesso. E in una società in cui la donna è vittima ogni giorno di soprusi, violenze e prevaricazioni, ricordare il valore che essa ricopre è doveroso ma non sufficiente.

L’ORIGINE DELLA FESTA

- La festa della donna affonda le sue radici all’inizio del secolo scorso quando il Woman’s Day prese vita negli Stati Uniti d’America. Una celebrazione sorta in concomitanza con un’importante conquista: quella del voto. La ricorrenza attuale venne però istituita soltanto a seguito della conclusione della guerra. La data dell’8 marzo si collega, infatti, alla manifestazione condotta dalle donne russe nel lontano 1917 a San Pietroburgo per rivendicare la fine della guerra. In Italia, però, la festa approdò dopo 5 anni, quindi nel 1922, per iniziativa del Partito comunista.

UNA RICORRENZA CHE FA PENSARE

- Questa ricorrenza pone al centro dell’attenzione la donna. La donna come vincitrice di tante battaglie e conquiste di stampo politico, sociale ed economico, ma la donna anche come vittima di discriminazione e violenza. Perché, sebbene professiamo quotidianamente di vivere in una società evoluta e moderna, i fatti di cronaca ci ricordano quotidianamente come proprio i soggetti femminili più deboli siano oggetto di carneficina da parte degli uomini. A fronte delle vittorie per la parità dei sessi, le cifre spaventose dei femminicidi testimoniano una realtà sbilanciata e riprovevole che non siamo ancora riusciti a debellare.

LE INIZIATIVE

- Nella giornata dedicata a tutte le donne del Paese, mamme, mogli, figlie, nonne, molte città hanno organizzato iniziative a loro rivolte. A Milano ad esempio la mostra multimediale dedicata a Van Gogh e ai suoi celebri capolavori. Inoltre la Fondazione ANIA per la sicurezza stradale in occasione della festa della donna ha promosso “Click day- 100 scatole rosa per la sicurezza stradale e personale”: verranno regalate 100 dispositivi noti come “scatola nera” collegati 24 ore su 24 ad una centrale operativa per localizzare in tempo reale la posizione delle auto e garantire un pronto intervento in caso di pericolo e incidenti.

E tu festeggerai la festa della donna?

Margherita Paolini

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta