Vuoi mantenere un segreto? Non confidarti con lei

Cristina Montini
Di Cristina Montini

L’informazione è femmina! O meglio, il pettegolezzo è un’arte che alle donne riesce molto bene. È questo, più o meno, il risultato di un sondaggio inglese che ha indagato su quanto le donne riescano a mantenere i segreti che amici, parenti o colleghi rivelano loro. Ma serviva un sondaggio per scoprilo?

IL SONDAGGIO: IL 40% NON SI SA TENERE UN CECIO IN BOCCA - Il sondaggio, comunque sia, è stato effettuato davvero. È stato chiesto a 3mila donne, con una età compresa tra i 18 e i 65 anni, se sono in grado di mantenere per sé una confidenza o se, al contrario, trovano sempre qualcuno a cui rivelare tutte le “informazioni” in loro possesso. Il risultato è stato che il 40% delle donne intervistate ha ammesso di non riuscire a mantenere un segreto (solo il 40%?! Qualcuno forse ha dichiarato il falso!).

AAA CONFIDENTE CERCASI - Ma si è andati oltre. È stato calcolato, infatti, che in media, ogni donna riesce a carpire, nell’arco di una intera settimana, almeno 3 segreti e, grandi o piccoli che siano, almeno uno di questi viene rivelato al proprio confidente di fiducia. E chi è il confidente preferito? La scelta ovviamente non è casuale, ma dipende dal tipo di confidenza da “condividere” e dalla tipologia di spettegolo che si desidera intavolare dopo lo “sfogo”. A seconda dei casi sarà quindi il fidanzato, il marito, la migliore amica oppure la mamma a tendere l’orecchio e a prestare attenzione alla consueta rivelazione settimanale.

CHE COLPA NE ABBIAMO NOI! - Ora, però, sarebbe interessante indagare sulle cause di questo diffuso fenomeno. Di certo, lo dicevano anche i latini, “in vino veritas”, e se tra amichette si condivide una cena o una serata al pub, ecco che quel po’ di alcol che si beve in modo conviviale non fa che aumentare esponenzialmente questa naturale predisposizione, dicono, tutta femminile. Ma in assenza di tali sostanze che, è risaputo, aprono al dialogo, la tendenza a diffondere notizie private potrebbe anche dipendere da un bisogno, insito nel profondo di noi, di liberarci di un peso che rischia di gravare troppo sulla nostra coscienza rendendoci cupe e pensierose. Oppure è semplicemente un “servizio di informazione” che, in molti casi, siamo convinte possa essere utile ad altri; insomma, lo facciamo a fin di bene!

FIDATEVI AL 100% … O QUASI - Ma al di là delle possibili ragioni per cui si diventa una “rana dalla bocca larga”, sta di fatto che, sempre secondo il sondaggio, una donna su tre finisce per pentirsi di non aver mantenuto fede al patto del “non dirlo a nessuno”. Ma sono una piccola percentuale, perché gran parte delle intervistate è convinta che nel rivelare un segreto non ci sia, poi, niente di male e, nonostante tutto ciò, ben l’83% di coloro che hanno partecipato al sondaggio giura di essere una confidente affidabile al 100%!

E LUI, MUTO COME UN PESCE? - Ma perché solo le donne!? D’altronde, dopo l’avvento dei vari social network che hanno reso telematiche e pubbliche le care e vecchie chiacchierate che un tempo venivano solitamente consacrate dalla parrucchiera o durante i pigiama party, c’è da ritenere che anche i maschietti ormai non si possano più ritenere immuni da tale vizietto. E allora il sondaggio facciamolo noi, ma a partecipate saranno sia ragazze che ragazzi: Sapete mantenere un segreto?

Siete d’accordo con il sondaggio? Vi ritenete un amico/a fidato/a? Ditecelo, in tutta confidenza, commentando la news. Se invece avete bisogno di una approfondita confessione con la community andate nell'apposito "confessionale-forum"cliccando qui

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta