5 cose indimenticabili che ci mancheranno di Bud Spencer

bud spencer mangia fagioli

Bud Spencer ci ha lasciato all'età di 86 anni. Il suo passaggio però non resterà inosservato, ma continuerà a farsi sentire. Anche se Carlo Pedersoli (questo il suo vero nome, prima che iniziasse ad usare il nome d'arte Bud Spencer), è stato una icona degli anni 80', ancora oggi continuava a intrattenere e far sorridere i ragazzi di tutte l'età, grazie ai suoi film memorabili. Negli anni è riuscito ad entrare in modo così forte nell'immaginario collettivo di tutti, che sarà difficile dimenticare le sue prove da attore e tanti dettagli dei film che lo hanno reso il gigante buono che tutti hanno imparato conoscere. Per celebrare la sua scomparsa, la redazione di Skuola.net vi dice quali sono 5 cose che porteremo nel cuore di Bud Spencer.

5. Il suo sorriso

In tutti i film in cui ha recitato faceva sempre la parte del duro. Quello da temere e di cui aver paura, e non solo per la sua stazza, ma anche per gli sguardi cattivi che riusciva a condensare nei primi piani delle scene. Ma ogni volta che mandava a segno uno dei suoi pugni, era soddisfatto e niente gli impediva di distendere il suo faccione in un sorriso . E sarà proprio quella sua espressione che ci rimarrà impressa in mente.

4. I fagioli

Tra i piatti preferiti del gigante buono. Lo spuntino leggero che non guastava mai. E se per Braccio di Ferro gli spinaci erano l’energetico insostituibile, per Bud Spencer, un padellone di fagioli e cipolle erano il cibo fondamentale per rendere i suoi pugni duri ed efficaci.

3. L’agilità

Forse non lo sapete, ma Bud Spencer prima di diventare l’attore che ci ha fatto divertire in tutti questi anni, è stato campione olimpico di nuoto per ben due volte. Questo per sfatare ogni dubbio sulla sua agilità. Sebbene avesse tanta massa muscolare, questo non gli ha mai impedito di destreggiarsi negli sganassoni, a incassare e sferrare pugni micidiali, che facevano rumore quanto male. Almeno nella finzione del cinema.

2. Sganassoni a non finire

E arriviamo al suo “punto forte”. Non c’è stato film in cui ha risparmiato a qualche cattivo una bella lezione. E se fare a pugni non è l’insegnamento migliore, i suoi erano sempre a fin di bene. Mettere a tacere i cattivi è sempre stato il motivo che lo ha fatto diventare un paladino della giustizia, qualunque personaggio interpretasse.

1. La tenerezza

Certo la stazza era enorme, e quando passava lui tutti sbiancavano. Ma in fondo, quando si trattava di stare in mezzo ai buoni o di aiutare le persone, celava una tenerezza unica e impareggiabile.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta