Babbo Natale esiste!

Francesca Dominici
Di Francesca Dominici


Ebbene si Babbo Natale esiste, io l’ho visto! Questo è ciò che possono dire tutti gli utenti che seguono Babbo Natale, il famigerato vecchietto con la Barba Bianca, sul Web.

Ma il problema è un altro: che fa Babbo Natale durante tutto l’anno? Come passa l’estate? Avrà un enorme costume rosso rifinito di pelo bianco con dei bottoni neri? Gli gnomi sono pagati a dovere o sono completamente sfruttati?

A queste e ad altre domande si propongono di rispondere i siti web che trattano il tema Babbo Natale. Eh sì, sul web sembra impazzare una vera e propria "Babbomania".

Anche il serissimo NORAD, cioè l'ente militare preposto alla difesa dello spazio aereo di Stati Uniti e Canada, si occupa da più di 50 anni di seguire il tragitto di Babbo Natale durante la Notte della Vigilia.

La tradizione ebbe origine la vigilia di Natale del 1955 quando un negozio, in un annuncio pubblicitario che offriva di chiamare Babbo Natale su una linea speciale, incluse un numero di telefono involontariamente sbagliato. Il numero metteva i bambini in contatto con la linea del Comandante in Capo delle operazioni alla CONAD, non con Babbo Natale. Il Direttore delle Operazioni, Colonnello Harry Shoup, fece controllare dal suo staff i dati del radar per vedere se c'erano indicazioni di Babbo Natale che si dirigeva a sud partendo dal Polo Nord. C’erano davvero tracce di Babbo Natale e i bambini che chiamavano venivano aggiornati sulla sua posizione. È così che nacque la tradizione. Quando poi nacque il NORAD, ereditò questa tradizione.

Da quel momento i canadesi e gli americani che lavorano alla NORAD hanno risposto personalmente alle chiamate dei bambini. Inoltre, mezzi di comunicazione di massa in tutto il mondo chiamano la NORAD la vigilia di Natale per aggiornamenti. L'anno scorso questo sito è stato visitato da milioni di persone che volevano sapere tutto su Babbo Natale e i suoi spostamenti.

NORAD conta su molti volontari che rendono possibile seguire le tracce di Babbo Natale. Centinaia di volontari trascorrono parte della vigilia di Natale nel Centro Operativo della NORAD per rispondere alle telefonate e alle email e fornire aggiornamenti alle molte migliaia di bambini che chiamano da tutto il mondo.

Anche quest'anno è possibile, scaricando [url=http://www.google.it/pagead/iclk?sa=l&ai=Bryzf7G1dR4uFJ6H4nAPR6uisCt6ypybO9svMAuyA4v4EoJwBCAAQARgBOAFQ1dCzo_v_____AWD9qqGE1BKgAdbftP4DqgEdR0dHTGIrR0dHTGFCMytHR0dMbElUK0dHR0xpSVTIAQHZA9cRPYhAOYV64AMQ&adurl=http://earth.google.it/#utm_campaign=it&utm_source=it-ha-emea-it-google&utm_medium=ha&utm_term=google%20earth]Google Heart[/url], seguire, anzi diciamolo, spiare il tragitto di Babbo Natale in 3D e se questo non ti basta, se sei ansioso e non sai più aspettare, beh allora puoi spiare la casa di “Babbo” dove c’è il conto alla rovescia fino alla notte della Vigilia….

Ma le novità non finiscono certo qui, infatti, i bambini non dovranno più scrivere la solita letterina poiché con un semplice click hanno la possibilità di mandare una mail a Babbo Natale con tutte le richieste più ambite! Certo questo sarà un dramma per tutti i genitori che non potranno più avere la letterina dei propri figli come prova schiacciante in caso di regalo non accettato.

Per saperne di più, visitate i seguenti siti:

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta