7 ricette di pasta salva-vita per lo studente universitario

pasta

Oltre a dover seguire le lezioni, studiare e fare festa, lo studente universitario (soprattutto se fuori sede), deve rispondere quotidianamente alla fatidica domanda "Cosa mangio oggi?". Cucinare, passione o incubo. Lontani i tempi in cui tornavano a casa e trovavano il piatto di pasta pronto e cotto dalla mamma o dalla nonna, lo studente universitario italiano deve imparare le basi della cucina per sopravvivere all'università. Fare la spesa e mettersi davanti ai fornelli per molti può essere una vera rottura di scatole, per altri un vero piacere. E qual è il pranzo perfetto per ogni italiano? La pasta! Il pacco "da giù" arriva in maniera costante, ma poi tocca cucinare o scaldare tutto ciò che arriva.

1. La pasta col tonno


Evergreen. Il grande classico semplice e veloce. In bianco o col sugo. Volete la versione veloce o quella più elaborata? Ricetta semplice: scaldate il tonno per poi condirci la pasta in bianco. Oppure cuocere il tonno insieme al sugo per la versione "pasta rossa". Ok, adesso la ricetta più elaborata anche per stupire gli ospiti e i compagni di corso. Ingredienti per 4 persone: 350 g pasta, 1 confezione di tonno sott'olio da 160 g, 1 spicchio d'aglio, 1 peperoncino, 300 g pomodorini, olio, basilico, sale e pepe.
Togliete bene l'olio dal tonno, schiacciate l'aglio, tagliate a metà i pomodori. Fate cuocere la pasta e intanto saltate in padella l'aglio (che potete togliere quando sarà dorato), peperoncino, pomodori e metà del basilico. Quando la pasta è quasi pronta aggiungete in padella il tonno. Scolate la pasta, rovesciatela in padella mescolando bene, impiattate e aggiungete foglie fresche di basilico.

2. Penne all'arrabbiata

Perché chiamarla "pasta al peperoncino" pareva banale. 400 grammi di penne, 2 peperoncini, 2 spicchi aglio, 400 g pomodori freschi o in conserva, 100 g pecorino, sale e pepe, prezzemolo, olio. Schiacciate l'aglio e fatelo saltare in padella con olio e peperoncini tagliati. Aggiungete i pomodori o la conserva.
Cuocete la pasta, scolatela al dente e rovesciatela nella padella, aggiungete il prezzemolo e il formaggio.

3. Pasta al pesto


Altro grande classico, ottima anche scaldata il giorno dopo in microonde. I cuochi si metteranno a urlare, ma qui parliamo di universitari...la situazione è estrema! ;) Il pesto già pronto lo troverete al supermercato. Se avete voglia, anche stavolta, di impressionare i vostri amici con il pesto fatto in casa: pasta al pesto con patate e fagiolini. Ingredienti per 4 persone: 350 g bavette o altra pasta, 200 g patate tagliate a cubetti, 200 g fagiolini tagliati. Per il pesto: 60 g foglie Basilico Genovese, 30 g pinoli, 60 g Parmigiano grattugiato, 20 g Pecorino Fiore Sardo grattugiato, 80 ml olio, 5 g sale grosso, 2 spicchi aglio.
Preparate il pesto: pulite le foglie di basilico con un panno oppure mettendole velocemente in una ciotola di acqua fredda e poi asciugandole. Mettete prima aglio e sale e poi le foglie in un mortaio (potete usare anche il mixer) pestando con movimento circolare e delicatamente fino a ottenere una crema, aggiungete i pinoli e continuate a lavorare fino a ottenere di nuovo una crema. Incorporate poco per volta i formaggi e alla fine l'olioa filo mescolando bene con il pestello.
Intanto lessate in acqua bollente salata patate e fagiolini, scolandoli appena sono cotti ma ancora sodi. Mettete da parte, conservando l'acqua di cottura in cui bollirete la pasta. Scolate la pasta al dente tenendo mezzo bicchiere dell'acqua di cottura. Versate in una terrina il pesto aggiungendo poca acqua di cottura per renderlo più cremoso, versate la pasta e le verdure, mescolando con delicatezza. Condite con altro olio e formaggio se necessario. Capite perchè il pesto del supermercato è la soluzione più adatta per uno studente?

4. Pasta alla gricia


E' semplice. Ingredienti per 4 persone: 400 g di spaghettoni o pasta corta, 200 g guanciale (gli studenti sono autorizzati a sostituirlo con la pancetta a cubetti!), olio, 100 g di pecorino grattugiato, pepe.
Tagliate a pezzetti il guanciale e fatelo rosolare in poco olio. Cuocete al dente la pasta e scolandoli metteteli nella padella con il guanciale ben rosolato, mantecando con acqua di cottura e il formaggio. Condite con pepe.

5. Pasta all' Amatriciana


Non avete già l'acquolina in bocca? Primo step: andare al supermercato a comprare
gli spaghetti, 100 g di guanciale, 100 g di pecorino, olio, poco vino bianco, 400 g di pomodori pelati o San Marzano freschi, peperoncino, sale.
Tagliate il guanciale a pezzetti e fatelo dorare in padella con olio, peperoncino intero, aggiungendo poco vino alla fine. Togliete il guanciale dalla padella e mettetelo da parte in caldo. Cuocete intanto la pasta e poi scolatela al dente. Sfilettate e spellate i pomodori freschi o fate a pezzetti i pelati e metteteli in padella, salate e fate asciugare il liquido. Togliete il peperoncino e rimettete in padella il guanciale. Mettete la pasta scolata in una terrina e condite con il formaggio. Aggiungete sopra la salsa al pomodoro e guanciale.

6. Pasta alla carbonara


Spaghetti, linguine o altra pasta, 4 uova, 100 g guanciale (dai ragazzi, potete sostituirlo con la pancetta!), 100 g pecorino grattugiato, pepe, olio.
Fate cuocere la pasta. Tagliate il guanciale e fatelo rosolare lentamente in padella con olio extra vergine di oliva. Prendete le uova (che devono essere a temperatura ambiente) e sbattetele in una terrina con il pepe e il formaggio. Scolate la pasta al dente tenendo da parte 1 bicchiere di acqua di cottura. Versate gli spaghetti in padella, saltate bene e versate poi tutto nella terrina, mescolando bene e aggiungendo acqua di cottura se necessario.

7. Lasagne


Facilissimo: chiamate la mamma, fatevi preparare la lasagna e fatevela spedire. Infornate. Tempo di attesa circa 2 settimane. Ovviamente questa è la soluzione più semplice e gradita, soprattutto perchè la lasagna di mamma è imbattibile. Ma se non volete aspettare quella della mamma, allora tocca farvela da soli. Ingredienti per 4 persone: 350 g lasagne, 1/2 carota, 1/2 sedano, 1 cipolla, 200 g carne vitello macinata, 150 g carne manzo macinata, 100 g salsiccia di maiale, 500 g passata di pomodoro, olio extra vergine di oliva, sale, pepe, vino bianco 1/2 bicchiere, parmigiano reggiano grattugiato. Per la besciamella: 40 g farina, 40 g burro, 400 ml latte, noce moscata, sale e pepe. Oppure comprate quella già pronta.
Fate appassire in padella con poco olio carota, cipolla, sedano. Aggiungete le carni togliendo la pelle della salsiccia e fate rosolare a fuoco dolce. Bagnate con vino bianco e fate evaporare. Aggiungete la passata di pomodori, poca acqua e fate cuocere almeno 30 minuti a fuoco basso e con coperchio.
Cuocete le lasagne in acqua bollente salata e stendetele poi su un panno. Ungete una pirofila con poco burro e stendete il primo stato di lasagne. Preparate la besciamella facendo ammorbidire il burro su fuoco basso, senza bruciarlo, aggiungete la farina setacciata e mescolate bene, incorporando poi il latte fino a che non ottenete una crema. Fate cuocere, mescolando sempre, per 10 minuti. Condite con sale, pepe e una grattugiata di noce moscata.
Stendete besciamella e ragù sulle lasagne, disponete uno strato di lasagne e continuate così fino a esaurire le lasagne. terminate con uno strato di ragù e parmigiano reggiano grattugiato. Infornate per 30 minuti a 180°.

Fame vero?

Cristina Legnini

Commenti
Skuola | TV
Non perdere l'ultima puntata della stagione!

Anche la Skuola Tv va in vacanza. Mercoledì prossimo infatti, ci sarà l'ultima puntata...tranquillo perchè dopo l'estate torneremo!

28 giugno 2017 ore 16:30

Segui la diretta