Sei vittima di bullismo e cyberbullismo? Ecco 7 consigli per non farti schiacciare dai bulli

Maura Manca
Di Maura Manca

1. Non isolarti, non chiuderti in te stesso

Anche se ti viene spontaneo e quasi automatico, in questo modo ti privi completamente del supporto degli altri. A volte coloro che non intervengono non si rendono conto della tua sofferenza, non si mettono in mezzo perché non capiscono. Prova a parlare con loro, a dirgli quello che provi e a chiedergli aiuto quando accadono queste cose. Confrontati con loro anche sulle tue paure e su ciò che provi. È importante non limitarsi a parlare solo con i genitori e con gli adulti per non vivere come se si fosse sempre esclusi ed emarginati. È fondamentale parlare anche di ciò che si subisce senza vergognarsi, NON si ha nessuna colpa, chi si deve vergognare sono i bulli ed i cyberbulli.

2. Non tenerti tutto dentro

Spesso si fa per paura di ferire i tuoi genitori o per paura di non essere capito. Non fare finta di niente, purtroppo è un comportamento che non passa da solo, c’è bisogno di un intervento esterno. Parla liberamente con i tuoi inseganti o vai allo sportello di ascolto e racconta ciò che vivi, le tue paure e cerca di capire con loro come intervenire. Non aver paura di essere considerato uno spione o un “infame”, come ti direbbero i tuoi compagni, tu devi tutelare te stesso, non i bulli.

3. Non perdere la fiducia nell'altro

Anche se è difficile credere ancora nel prossimo dopo quello che si è subìto, è importante NON rinchiudersi completamente nel proprio mondo, altrimenti sarebbe come continuare a darla vinta a chi ti vuole vedere soffrire, solo per il gusto di far del male e di un proprio personalissimo divertimento. E’ importante riprendere le relazioni con gli altri, non chiudersi in casa e soprattutto riprendere a vivere la bellezza dello stare con l’altro, perché anche se si è ingiustamente presi di mira, non tutti sono cattivi e violenti, ci sono anche tanti ragazzi buoni e positivi.

4. È importante fare nuove conoscenze e nuove amicizie

Perché danno rinforzo quando serve, quando si è giù di morale, quando ci si sente soli e magari anche durante l’anno scolastico nel momento in cui si rivivono nuovamente aggressioni, violazioni e violenze. Il sostegno ed il supporto aiuta ad essere più forti, ad avere dei complici e a trovare delle soluzioni per uscire dalla situazione che si vive.

5. No alla paura di andare a scuola

Non farti invadere dai pensieri di dover andare a scuola, dalle ansie e dalle preoccupazioni di ciò che ti faranno. Non farti schiacciare dalla negatività di questi pensieri perché altrimenti si rischia di stare male anche quando non accade niente. Combatti e trova una soluzione per reagire a tutto questo, non perdere mai la speranza, anche quando non si riesce a risolvere subito la situazione, c’è una soluzione e si può uscire da tutto questo, devi però volerlo con tutte le tue forze.

6. Impara anche tu a volerti bene e a rispettarti

Anche se ciò che subisci è una profonda ingiustizia, rimboccati le maniche e combatti per te stesso. Non farti schiacciare dalla pressione del bullismo. Combatti fin dalle prime avvisaglie, prima che si aggravi, che doventi sistematico e che ti schiacci. Esci dalla bolla della solitudine e della paura che si crea giorno dopo giorno, racconta quello che ti succede senza paura.

7. Non cedere alle loro provocazioni, non rispondere con la violenza

Non abbassare lo sguardo perché non sei tu in torto, sono loro, non far vedere che hai paura, loro vogliono solo quello, il gusto e il divertimento sta nel crearti disagio, ma non combattere su un ring, perché rischi di alimentare il problema, di aggravare la tua situazione e di essere ripreso dai professori che non capiscono che la tua è solo una reazione e di ottenere quindi l’effetto contrario.

Commenti
Skuola | TV
Non perdere l'ultima puntata della stagione!

Anche la Skuola Tv va in vacanza. Mercoledì prossimo infatti, ci sarà l'ultima puntata...tranquillo perchè dopo l'estate torneremo!

28 giugno 2017 ore 16:30

Segui la diretta