Genius 13698 punti

Rimorchio

Il rimorchio effettuato dai rimorchiatori può essere di due tipi:
1. D'altura quando ha lo scopo di far compiere un viaggio alla nave e si può considerare come un contratto di noleggio. Vengono di solito trasportati navi in costruzione, piattaforme o parti di esse e galleggianti (chiatte o maone). Essi, trattasi di rimorchiatori grossi e potenti, effettuano il rimorchio-trasporto e operano trasferimenti molto lunghi.
2. Portuale quando trasportano navi aventi in genere il pilota a bordo. In questo caso i rimorchiatori, tramite rimorchio-manovra, si limitano ad aiutare altre nave all'accosto o al disormeggio dalla banchina. Questo servizio è facoltativo, ma il Comandante del compartimento può a volte renderlo obbligatorio in casi di particolari situazioni di emergenza.

La distinzione tra rimorchio trasporto e manovra contiene aspetti di responsabilità per danni.

Nel rimorchio-trasporto il rimorchiatore è tenuto alla trazione del mezzo ed alla loro custodia. La direzione è affidata al Comandante del rimorchiatore il quale se ne assume la responsabilità. Nel caso di eventuali danni alla nave rimorchiata, l'armatore del rimorchiatore risponderà sia per colpa nautica (eventuale rottura, per manovra errata, del cavo di rimorchio), sia per colpa propria e commerciale dei suoi dipendenti.
Nel rimorchio-manovra, invece, il rimorchiatore fornirà solo energia motrice, cioè è tenuto solo alla trazione del mezzo e non ha alcun obbligo di custodia. Rotta e navigazione spettano al Comandante della nave rimorchiata. Per eventuali danni si può inoltre distinguere tra:
- danni subiti da una delle parti contraenti quando entrambe le parti rispondono dei danni arrecati all'altra;
- danni arrecati a terzi in cui si stabilisce la "responsabilità solidale" degli armatori del rimorchiatore e della nave rimorchiata.

Hai bisogno di aiuto in Navigazione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email