Fabbian di Fabbian
Ominide 76 punti

Recensione Album

Artista: Luca Dirisio

Album: “la vita è strana”

Etichetta: Sony/Bmg music entrateniment

Data pubblicazione: 28 febbraio 2006

Recensione: Rispetto al primo, in questo suo secondo album, Luca Dirisio, il cantante abruzzese, ha generato tutta un’altra musica. In quest’ultimo cd si è sentita molto la presenza nei suoi testi di figure poetiche come in: “piage il sole”, “niente è perso”, “stufa calda” e “sparirò”. Quest’ultimo è il brano che Luca DiRisio ha portato a San Remo nel 2006. Un testo scarno, poche parole ma che scavano implacabili nella tempesta dei sentimenti.
Un disco musicalmente piu rock, piu maturo del precedente con brani che vanno da quelli molto dolci a quelli grintosi, che un cantante di ventotto anni ha dentro di se: si esprime con un linguaggio diretto. Un esempio è la canzone che da il nome all’album: “la vita è strana”, “anche se a prima vista vi portrei sembrare poco intelligente sappiate che è quello che penso anche io di tanta gente”.

Soprattutto cresce molto la sua statura di autore, e il suo impegno nel rendere le emozioni vive e in ognuno di noi attraverso un modo di cantare che diventa sempre più un concentrato esplosivo di calore, grinta, sentimento e graffiante dolcezza. È presente un linguaggio che tende a ro-dere alle persone che sono fuori dal cir-cuito dei veri valori della vita, presuntuosi e prepotenti, disposti a tutto pur di avere un minuto di celebrità o di visibilità. Decide di risolvere tuttosicuramente con l'amore, anche se a volte fa soffrire.

Brani:
1. L'isola degli sfigati
2. Stufa Calda
3. Piange il Sole
4. La Ricetta del campione
5. Sparirò
6. Devi darmi di più
7. Hotel Cervo
8. Giù amore
9. Crisi di Governo
10. Niente è perso
11. La vita è strana strana
12. Piantagioni di Spezie

Lato Dual Disc DVD:
· Album intero in 5.1
· Videoclip "Calma e sangue freddo"
· Videoclip "Il mio amico vende il tè"
· Videoclip "Usami"
· Backstage "making of dell'album"
· Backstage servizio fotografico

Registrati via email