Musica nel '900

La musica è cambiata molto nel secolo xx, aggiungendo al mondo dei suoni, espressioni, strumenti, tecniche non sempre subito apprezzate e comprese, ma specchio della vita moderna.
Mentre le musiche immortali dei grandi compositori del passato continuano ad essere ancora ascoltate, la musica di oggi segue il frenetico evolversi dei tempi.
La musica del ‘900 ha acquistato una dimensione internazionale per le possibilità di diffusione della conversazione sonora, che portano a conoscenza di un uomo ogni genere di musica.
I musicisti del ‘900 hanno creato nuove strutture musicali più adatte ad esprimere la civiltà moderna.
Infatti si è diffusa la musica elettronica, sono stati valorizzati gli strumenti a percussione e l’ elemento ritmico.
La musica leggera, al contrario di quella classica, ha uno scopo ricreativo. Essa si basa sulla canzone che deriva dalla romanza dell’800(canzone da salotto di carattere sentimentale, generalmente accompagnata dal pianoforte).
Nelle canzoni la melodia è breve e il testo è in genere di contesto sentimentale e non impegnativo, anche se vi sono state delle canzoni con testi di grande impegno.
Il successo di una canzone e del cantante che lancia è in genere passeggero e questo è dovuto anche alla grande produzione musicale e alle esigenze del mercato discografico.
Negli anni’50, negli Stati Uniti si diffuse il Rock ‘n Roll (dondola e rotola), con cui i giovani affermavano la loro voglia di vivere, di libertà, di anticonformità.
Il principale interprete fu Elvis Presley .
Nel xx secolo la musica è diventata un fenomeno di massa diffuso dalla radio, dalla televisione ed ecc.
Dopo la metà del ‘900 i giovani anticonformisti, spinti dal desiderio di libertà, rifiutavano la società consumistica perseguendo ideali di giustizia e di non violenza, lottarono per un mondo diverso e diedero vita a nuovi linguaggi musicali.
Negli anni’70 , in Inghilterra esplose, il genere beat, con l’impiego delle chitarre amplificate e i famosi complessi come i
Beatles ed i Rolling Stones, che rivoluzionarono la musica leggera internazionale.
Negli Stati Uniti si affermò il genere di protesta con Bob Dylan e Joan Baez(contro la guerra e le ingiustizie sociali).
In Italia ricordiamo molti cantautori:
Gino Paoli,Fabrizio de Andrè,Lucio Battisti,i quali portarono una ventata di rinnovamento sia nei testi sia nella musica.
Tra gli altri cantautori ricordiamo Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Angelo Branduardi, Edoardo Bennato, Claudio Baglioni, Vasco Rossi, Pino Daniele e Zucchero.

Registrati via email