Ominide 50 punti

La musica nel medioevo viene utilizzata in funzione del lavoro durante battagliem banchetti, celebrazioni e aveva una funzione più pratica che estetica.
Spesso veniva improvvisata e non scritta, tramandata oralmente e per questo motivo scarsa è la documentazione. La musica religiosa aveva lo scopo pratico di accompagnare la funzione religiosa. Lo spunto sono dei salmi ebraici la musica religiosa è composta da testi bibblici e melodie sotto forma di declamazione(parlato). La principale forma musicale è l'inno, caratterizzato da semplici testi e melodie facili da memorizzare. I canti liturgici furono riorganizzati e rivisti da Papa Gregorio Magno(590-604). Con lui nasce il canto gregoriano, caratterizzato dalla notazione neumatica(neuma=segno) e da andamenti melodici, sillabici o melismatici sillabico (a ciasuna sillaba corrisponde una nota). Metalismatico(a ciasuna sillaba corrispondono più note).
Il canto gregoriano ha un andamento:

- monomico(una sola melodia o voce).
- ordinario(canti che si ripetono durante tutto l'anno).
- proprio(canti che cambiano a seconda della festività).
La musica profana è composta da poeta e musici chiamati trovatori(sud della Francia) e trovieri(nord della Francia). Gli argomenti trattati nella musica profana sono: il sentimento amoroso, le passioni.

Registrati via email