Ominide 50 punti

COS'E' LA MUSICA?

La musica è una delle arti più soggettive mai esistite,questa può suscitare grandi emozioni in noi.
La musica è formata da suoni,e questi possono essere:


    1Suoni regolari:Sono suoni gradevoli
    2Suoni irregolari:Sono non gradevoli: rumori.
    3Suoni gravi:sono quei suoni che hanno pochi Hz,in genere i suoni che vanno dai 32 Hz ai 260Hz
    4Suoni acuti:sono quei suoni che hanno tanti Hz,in genere i suoni che vanno dai 1046Hz ai 4186Hz.

Le qualità del suono sono:
Altezza:cioè se un suono è grave o acuto.
Intensità:se un suono è forte o debole.
Timbro:è quella qualità che ci permette di distinguere da quale strumento è stata suonata quella nota.

Evidentemente non tutti gli strumenti possono riuscire a suonare tutti i suoni gravi o gli acuti,l'unico che ne è in grado,è il pianoforte.

Il pianoforte, ha un'estensione di 7 ottave e 1/4 con un totale di 88 tasti.
Ovviamente non ci sono solo suoni acuti o gravi; ci sono anche dei suoni che saranno una via di mezzo. Questi suoni si dice che sono del REGISTRO CENTRALE.

Per esempio il violino, riesce a usare suoni acuti e medio-centrali.
Mentre un contrabbasso riesce a emettere suoni che vanno dal registro dei bassi a dei suoni medio-centrali.

La musica, ebbe il suo massimo apice nel XII secolo,con la musica classica.
La patria della musica classica è Vienna, patria dei più grandi musicisti, che all'epoca era il punto di partenza per qualsiasi carriera musicale.
La musica si è sviluppata pian piano sempre mettendo meno vincoli per comporre una composizione, gli schemi erano quasi svaniti, fin ad arrivar ai tempi d'oggi, dove non c'è quasi più alcun schema preciso.
Esistono tantissimi generi di musiche, questo perchè, a seconda delle zone, si è sempre usata quella musica e man mano si è sempre evoluta e modificata in quelle determinate zone.
Per esempio, in America, la tradizione, vuole che nelle chiese si cantino canzoni allegre,questi canti son detti Gospel.

Ma come è nata la musica?

Sin dai tempi più antichi,c'è sempre stato il desiderio di comunicare e di esprimersi.
I primi rumori-versi, si emettevano quando per esempio, quando un'uomo della preistoria si infortunava.
Così capirono che potevano comunicare non solo a gesti,ma anche a versi.
Questi versi andarono man mano sempre più sviluppandosi fino ad arrivar al cantato.
Ecco la nascita della melodia.
In seguito questa fu poi accompagnata da strumenti.

Registrati via email