Ominide 44 punti

Novecento e musica

Nei primi decenni del secolo nascono due correnti musicali: il Neoclassicismo (vicino alla tradizione classica) di cui fu promotore il russo Stravinskis, l’Espressionismo una musica difficile, non orecchiabile, quasi sgradevole, di cui fu promotore il viennese Schönberg, i principali esponenti di tale modo di comporre sono i francesi Claude Debressy e Maurice Ravel, e, in Italia Ottorino Respighi.
Caratteristiche principali di questo genere musicale sono l’abbandono della tonalità, l’uso di melodie astratte, le irregolarità ritmiche, e l’uso del rumore.
Il 900 ha generato una grande varietà di linguaggi musicali: il jazz, il musicale, la musica da film, la musica leggera, il rock, il beat.
Verso il 1950 nasce la musica elettronica, il cui suono è generato dalla conversione delle vibrazioni elettriche in vibrazioni sonore.
Nascono i primi sintetizzatori, in seguito chiamati anche Moog, e le prime tastiere musicali e le batterie elettroniche.

Registrati via email