kiara93 di kiara93
Erectus 1264 punti

Gli elettrofoni

Vengono definiti strumenti musicali elettrofoni quelli in cui il suono viene prodotto per mezzo di una circuitazione elettrica o un dispositivo elettromagnetico. Si dividono in due categorie Elettromeccanici e elettronici.
Gli elettromeccanici sono:
- Chitarra elettrica: La chitarra elettrica è un tipo di chitarra in cui la vibrazione delle corde viene rilevata da uno o più pick-up (microfoni). Il suono viene quindi prelevato all'uscita dello strumento e convogliato in un amplificatore acustico affinché il suono dello strumento sia reso udibile.
- Vibrafono: è composto da lamelle in metallo che ne costituiscono i tasti, percossi da battenti con la testa in gomma o feltro. Il vibrafono fu inventato negli Stati Uniti nel 1921. Il suono di ogni tasto viene amplificato da un tubo metallico di lunghezza opportuna posto al di sotto del tasto stesso, chiamato anche risuonatore tubolare o canna di risonanza. Un'elica posta in cima ad ogni tubo viene fatta ruotare tramite un motore elettrico a velocità controllabile. Questo congegno varia l'intensità del suono emesso in relazione alla velocità del motore, generando l'effetto vibrato.

Gli elettronici sono:
- Organo elettronico: il suono è prodotto da un oscillatore. è dotato di una o più tastiere.
- Sintetizzatore: con questo si possono creare artificialmente ogni tipo di suono

Registrati via email